Giornalista russo seguito e aggredito da ex combattente ucraino

Lo scontro è avvenuto a Verona, l'ex combattente sul suo profilo Instagram e Facebook ha poi riportato il gesto con fierezza.

Giornalista russo seguito e aggredito da ex combattente ucraino
Pavia, 17 Marzo 2018 ore 08:22

Giornalista russo seguito e aggredito da ex combattente ucraino.

Vittima e aggressore

Non ha avuto ripensamenti l’ex combattente ucraino Валера Ананьев, (Valerij Ananiev), quando ha deciso di inseguire, pedinare e in seguito aggredire il noto giornalista russo Artjiom Sceinin. L’11 marzo Valerij ha poi caricato il tutto sui suoi profili twitter e Facebook. Insulti, sputi e minacce. Non si è fatto mancare nulla il reduce dell’invasione Sovietica in Afghanistan.

L’aggressore 

Valerij è un ex combattente filogovernativo del Donbass. Una guerra che iniziò come una rivolta della zona orientale ucraina il 6 aprile del 2014 con un gruppo di manifestanti armati che pare si fossero impadroniti di alcuni palazzi governativi dell’Ucraina orientale,  nelle regioni di Donec’kLuhans’k e Charkiv. Lo stesso 6 aprile, sono state due le repubbliche che si sono proclamate indipendenti: la Repubblica Popolare di Doneck e la Repubblica Popolare di LuganskI separatisti chiesero poi un referendum tenutosi l’11 maggio 2014. Il giornalista tenne delle puntate sul programma televisivo russo sulla questione.

Tensioni probabili legate all’omicidio di Rocchelli

Pare che vi sia un collegamento tra l’aggressione del reduce e le morti del fotografo italiano Andrea Rocchelli e del suo interprete russo Andrej Mironov, per le quali è stato accusato di omicidio dalla Procura di Pavia l’italo-ucraino Vitaliy Markiv.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia