Fuga di gas, una 18enne incinta in camera iperbarica

Sono sette in totale gli intossicati dal monossido sprigionato da una stufa a pellet in un appartamento di Broni.

Fuga di gas, una 18enne incinta in camera iperbarica
Oltrepò, 19 Marzo 2018 ore 11:05

Fuga di gas: in sette intossicati in un appartamento a Broni tra i quali una ragazza di 18 anni incinta trasferita in camera iperbarica.

Fuga di gas dalla stufa a pellet

Il fatto è accaduto domenica pomeriggio in un appartamento alla periferia di Broni. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri della compagnia di Stradella che hanno eseguito i primi accertamenti. La causa della fuga di gas sembra sia da addebitare al cattivo funzionamento della stufa a pellet., anche se alcune verifiche tecniche sono ancora in corso.

I malori a cascata

La prima ad accusare il malore è stata la ragazza incinta. I parenti si sono spaventati e hanno chiesto l’intervento del personale del 118. A seguire altre persone presenti nell’abitazione hanno accusato, uno dopo l’altro, gli stessi sintomi. I soccorritori, che hanno i rilevatori di gas attaccati alle tute, si sono subito accorti che la causa dei malori era il monossido.

18enne in camera iperbarica

Immediatamente sono state spalancate porte e finestre e tutti i componenti delle due famiglie sono stati trasferiti in pronto soccorso per i primi accertamenti. Tranne la ragazza incinta che è stata subito trasferita in un centro dotato di camera iperbarica. Le condizioni degli altri intossicati, appartenenti a due diversi nuclei familiari, non sembrerebbero gravi.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia