Menu
Cerca

Festività natalizie, intensificati i controlli del territorio: tre arresti

Al fine di prevenire i reati contro il patrimonio e lo spaccio di sostante stupefacenti.

Festività natalizie, intensificati i controlli del territorio: tre arresti
Cronaca Pavia, 20 Dicembre 2018 ore 12:24

Festività natalizie, intensificati i controlli del territorio al fine di prevenire i reati contro il patrimonio e lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Festività natalizie, intensificati i controlli

La Compagnia Carabinieri di Pavia, con l’approssimarsi delle festività natalizie, ha fortemente intensificato i controlli del territorio, al fine di prevenire il perpetrarsi di reati contro il patrimonio e lo spaccio di sostante stupefacenti. In particolare il Nucleo Radiomobile della Compagnia di Pavia ha denunciato in stato di libertà un 30enne, un 47enne e un 17enne:

– un 30enne di Pieve Emanuele (MI), per porto di oggetti atti ad offendere, segnalandolo anche amministrativamente, quale assuntore di sostanze stupefacenti. Controllato a Vidigulfo (PV), in Località Pontelungo, a bordo della propria autovettura Fiat Bravo, è stato trovato in possesso di un coltello serramanico a doppia lama della lunghezza di cm 24 e di complessivi grammi 7 di “hashish”;

– un 47enne di Santa Cristina e Bissone (PV), per rifiuto di sottoporsi ad accertamento etilometrico, poiché controllato a Copiano (PV), lungo la SP9, aveva rifiutato di effettuare l’alcoltest;

– un 17enne di San Martino Siccomario (PV), alla Procura della Repubblica per i Minori di Milano, per il reato di resistenza a pubblico ufficiale, poiché, controllato a San Martino Siccomario (PV), lungo Via Roma, ha tentato di sottrarsi al controllo dei militari operanti, venendo raggiunto dopo breve inseguimento a piedi.

– segnalato quale assuntore di sostanze stupefacenti un 45enne di Rozzano (MI) poiché, controllato a Giussago (PV), lungo Via Roma, a bordo del proprio veicolo Fiat Ducato, è stato trovato in possesso di complessivi grammi 1,29 di “hashish.

Due arresti

La Stazione CC di Landriano ha arrestato 2 cittadini romeni, entrambi portati presso la Casa Circondariale di Pavia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Il primo, P.D., di anni 47, residente a Vidigulfo in esecuzione di mandato di arresto europeo emesso da autorità giudiziaria rumena nei suoi confronti, a seguito di condanna alla reclusione di anni 5, mesi 3 e giorni 23 di reclusione per corruzione in atti giudiziari ed associazione per delinquere, commessa in Romania tra il 2011 ed il 2013.

Il secondo, G.I., 41 enne, senza fissa dimora in esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Milano – Ufficio Esecuzioni Penali in seguito alla condanna alla pena di mesi 6 e giorni 19 di reclusione per tentato furto commesso in Settimo Milanese (MI) il 27 maggio 2017.

Spaccio stupefacenti

Denunciata in stato di libertà una donna di Bollate (MI) 38enne, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, poiché, controllata a Bascapè (PV), lungo la SP9, a bordo della propria autovettura Citroen C3, è stata trovata in possesso di grammi 6 di “cocaina” e grammi 0,5 di “eroina” suddivisi in dosi, nonché di un bilancino.

Segnalati, inoltre, quali assuntori di sostanze stupefacenti: due soggetti italiani 40enni.

Il primo di Locate Triulzi (MI) poiché, controllato a Vidigulfo (PV) alla Frazione Cavagnera, a bordo della propria autovettura Volvo, è stato trovato in possesso di complessivi grammi 1 di “eroina”.

Il secondo di Torrevecchia Pia (PV) poiché, controllato a Landriano (PV), in via Einaudi, a bordo della propria autovettura Fiat Bravo, è stato trovato in possesso di complessivi grammi 0,4 di “eroina”.

Furto in abitazione

La Stazione Carabinieri di Lardirago (PV) ha dato esecuzione ad un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Sondrio a carico di L.B., una donna 39enne di Roncaro (PV) che, portata presso la casa circondariale di Vigevano (PV), dovrà scontare la pena di anni 2 e mesi 6 di reclusione per furto in abitazione commesso a Sondrio il 13 ottobre 2007.

Denunciata titolare di ristorazione

Il Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Pavia, supportato dalla Stazione CC di Bereguardo (PV), ha denunciato in stato di libertà, per inosservanza della normativa sui luoghi di lavoro, una 20enne titolare di un esercizio di ristorazione di Trivolzio (PV). A seguito di attività ispettiva, è risultata responsabile di aver omesso l’effettuazione dell’attività formativa e di controllo sanitario nei confronti dei propri dipendenti, e di aver impiegato un lavoratore in nero. Nella circostanza sono state anche comminate sanzioni amministrative pari ad euro 21.600 circa.

LEGGI ANCHE: Picchia violentemente il padre, arrestato 29enne

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli