Ex Neca verso il nuovo progetto FOTO

La Giunta comunale ha approvato i nuovi indirizzi per l'area di via Bricchetti.

Ex Neca verso il nuovo progetto FOTO
Pavia, 01 Marzo 2019 ore 19:15

Ex Neca verso il nuovo progetto: la Giunta comunale ha approvato i nuovi indirizzi per l’area di via Bricchetti.

Ex Neca verso il nuovo progetto

La Giunta comunale del 27 febbraio 2019 ha approvato la delibera con i nuovi indirizzi per la Proposta di Programma Integrato di Intervento in variante al Piano di Governo del Territorio per l’area ex-Neca, dismessa negli anni ’90. Il sito è di proprietà della “Impresa Strumentale Area Neca – I.S.A.N. srl”, società di scopo con unico socio la Fondazione Banca del Monte di Lombardia.

Cosa si farà

Il piano approvato in Giunta prevede: la realizzazione delle nuove sedi dell’Azienda Socio Sanitaria Territoriale – ASST e dell’Agenzia di Tutela della Salute – ATS; l’insediamento di un comparto direzionale per lo sviluppo di nuove imprese, con un centro sportivo e una struttura ricettivo-alberghiera nella zona nord del comparto; l’insediamento di destinazioni residenziali e destinazioni commerciali di vicinato nella parte centrale dell’area; la realizzazione di un sistema di parcheggi pubblici di interscambio al servizio anche della stazione ferroviaria; la realizzazione di una passerella pedonale sopra elevata sulla ferrovia per il collegamento ciclo-pedonale con il centro storico (collegata al posteggio); la realizzazione di un sistema di passerelle pedonali sul Navigliaccio per il collegamento ciclo-pedonale con la parte ovest di Pavia; la riorganizzazione della viabilità sia a supporto del nuovo insediamento, sia per l’ambito urbano circostante, che eviterà l’attraversamento valorizzando la vivibilità del comparto.

“Siamo molto soddisfatti della proposta elaborata da Isan – ha dichiarato il sindaco di Pavia Massimo Depaoli – che ha investito nella bonifica e nella rigenerazione di una ferita nel centro della città. Il progetto che si sta delineando è frutto di un confronto anche con l’Amministrazione per le esigenze della città: ricucitura con il centro storico; parcheggi di interscambio per i pendolari della stazione, quindi miglioramento della sosta per i residenti; viabilità automobilistica locale, e mobilità ciclistica e pedonale in rete verso viale Matteotti e il resto della città, strutture sportive e verde aperte a tutti”.

Rigenerazione urbana

“Quello che si sta delineando – ha dichiarato l’assessore all’urbanistica Angelo Gualandi – è un progetto di rigenerazione urbana, che non solo ridà vitalità a un comparto ex industriale, ma che migliora la vivibilità dell’ambito in cui si trova, grazie al verde e ai servizi di cui fruiranno anche gli abitanti del quartiere circostante, e al miglioramento delle connessioni con il resto di Pavia”.

La definizione della proposta e la sua sostenibilità saranno sottoposte a verifiche, a partire dal quadro economico finanziario per gli impegni in capo al soggetto attuatore, quindi gli equilibri tra interessi pubblici e privati. Ci saranno approfondimenti per le soluzioni viabilistiche e per il trasporto pubblico, e valutazioni per le convenzioni per la gestione di strutture di uso pubblico (parcheggio) e fruibilità delle aree verdi.

Il Comune di Pavia potrà procedere all’avvio dell’iter istruttorio a seguito della presentazione della Proposta definitiva di Programma Integrato di Intervento. Il documento sarà coordinato rispetto agli esiti della procedura di bonifica del suolo e della falda. I nuovi indirizzi dovranno essere approvati dal Consiglio Comunale.

 

LEGGI ANCHE: A Pavia il musical degli studenti universitari: la forza dell’amicizia per combattere il cancro

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia