Menu
Cerca
Bressana Bottarone

Entrano illegalmente a scuola e danneggiano muri e mobili, poi pubblicano tutto su Instagram

I due, entrambi minorenni, sono stati individuali e ora rischiano grosso.

Entrano illegalmente a scuola e danneggiano muri e mobili, poi pubblicano tutto su Instagram
Cronaca Oltrepò, 03 Marzo 2021 ore 12:27

Bressana Bottarone: danneggiarono ed imbrattarono arredi e locali della scuola media. identificati e denunciati gli autori: sono due minori del luogo.

Trovati i vandali della scuola media

Hanno una identità i giovani che, la sera del 27 febbraio 2021, avevano scavalcato la cancellata d’ingresso della scuola media “Edoardo Palli” di via IV novembre in Bressana Bottarone (PV), riuscendo ad entrare e ad accedere all’interno alzando la tapparella e forzando la finestra scorrevole di uno dei locali. Una volta all’interno avevano raggiunto l’aula che ospita la classe 3^A, proprio quella frequentata da uno dei due autori, dove avevano poi danneggiato il mobilio imbrattando  le pareti con dei graffiti per poi spostarsi ed imbrattare l’attigua palestra, con lo schiumogeno di un estintore che abbandonavano poi nei pressi dell’edificio scolastico.

Hanno pubblicato tutto su Instagram

Determinante sono state le indagini svolte dai Carabinieri della locale Stazione che indirizzavano sin da subito le verifiche su attuali ed ex studenti dell’Istituto, iniziando a raccogliere i primi elementi ed estendevano gli accertamenti sul mondo dei “social network”, scoprendo che gli autori degli atti di vandalismo avevano pensato bene di condividere le loro gesta filmando tutto l’accaduto e pubblicandone la diretta video su Istragram.
Dalla visione delle immagini acquisite sono emersi i riscontri ai sospetti degli inquirenti ed i giovani autori dell’episodio, convocati in Caserma alla presenza dei rispettivi genitori e della dirigente scolastica, hanno ammesso le loro colpe giustificando il gesto come una semplice bravata senza alcun altro scopo, se non quello di acquisire notorietà tra i loro coetanei ai quali avevano postato il video in Istragram.

Concorso in violazione di domicilio e proprietà privata e danneggiamento

Tuttavia, oltre ai probabili provvedimenti disciplinari che saranno presi nei confronti di uno dei due, tuttora studente dell’Istituto, dovranno entrambi rispondere dei reati di concorso in violazione di domicilio e di proprietà privata, nonché di danneggiamento, davanti alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Milano.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli