Choc anafilattico per una pastiglia muore infermiere 55enne

L’uomo era stato coinvolto nell’indagine sui sedativi dati agli anziani ai Pii Istituti Unificati di Belgioioso.

Choc anafilattico per una pastiglia muore infermiere 55enne
Pavese, 17 Marzo 2018 ore 09:35

Choc anafilattico per una pastiglia contro il mal di schiena. Muore un infermiere 55enne in servizio presso l’ospedale di Lodi.

Choc anafilattico

E’ morto a causa di uno choc anafilattico causato da una pastiglia contro il mal di schiena. Protagonista della vicenda, Domenico Bellini, fino a pochi mesi fa infermiere presso la residenza sanitaria dei Pii Istituti Unificati di Belgioioso.

Somministrazione illecita di sedativi

L’uomo di recente si era dimesso dalla struttura volontariamente. La procura di Pavia l’aveva coinvolto in un’indagine, insieme ad altri tre colleghi, nella quale si ipotizzava la somministrazione illecita di sedativi agli anziani pazienti per avere dei turni di notte meno faticosi.

Nuovo lavoro

Dopo le dimissioni dalla struttura per anziani di Belgioioso, Bellini aveva trovato un impiego presso l’ospedale di Lodi. E proprio durante un turno di lavoro il 55enne avrebbe preso una pastiglia per lenire dei dolori alla schiena. Pochi minuti dopo l’assunzione della pastiglia ha iniziato ad avvertire sintomi molto gravi che i medici hanno ricondotto a uno choc anafilattico. Bellini è stato ricoverato in rianimazione, ma nonostante le cure, è deceduto pochi giorni dopo la crisi.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia