Cronaca
Tragedia evitata

Cerca di suicidarsi buttandosi dal quarto piano, 36enne salvato dai Carabinieri

I militari dell’arma erano intervenuti su chiamata del vicino di casa preoccupato dalle folli azioni dell'uomo

Cerca di suicidarsi buttandosi dal quarto piano, 36enne salvato dai Carabinieri
Cronaca Lomellina, 14 Luglio 2022 ore 10:17

È successo durante la notte di martedì 12 luglio 2022. L'uomo ha tentato il suicidio dopo aver bucato la parete che divideva il suo appartamento da quello del vicino.

La chiamata del vicino e il tentato suicidio

Una pattuglia della Sezione Radiomobile della Compagnia di Vigevano è intervenuta nella notte a casa del 36enne L.G., abitante di Mortara. La chiamata è stata fatta dal vicino di casa dell'uomo preoccupato perché quest'ultimo si era messo a creare un buco nel muro divisorio dei due appartamenti a colpi di martello.

I militari sono prontamente giunti sul posto e hanno iniziato a verificare l'accaduto. Nel frattempo il giovane ha scavalcato la finestra con un gesto repentino pronto a gettarsi nel vuoto.

Il salvataggio dell'uomo

Uno dei Carabinieri è immediatamente intervenuto. L'uomo era già penzolante fuori dalla finestra ma uno dei carabinieri è prontamente intervenuto riuscendo ad afferrarlo per i polsi.

A questo punto sono accorsi anche il collega ed il vicino di casa che con fatica sono riusciti a tirare il giovane dentro l’appartamento. Sul posto è giunto anche personale sanitario del 118, che ha trasportato il soggetto presso l’ospedale di Vigevano, dove è stato ricoverato.

Questa è la storia del salvataggio di un uomo da una morte certa ed inevitabile vista la notevole altezza del quarto piano da cui si voleva buttare, circa 10 metri da terra.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter