Centri massaggi: controlli straordinari da parte dei Carabinieri

Numerose le infrazioni riscontrate: due denunce e sanzioni amministrative per un totale di 75mila euro.

Centri massaggi: controlli straordinari da parte dei Carabinieri
Cronaca Pavia, 31 Agosto 2018 ore 11:43

Centri massaggi: servizio straordinario di controllo nel territorio pavese.

Centri massaggi: controlli straordinari

Nella giornata di ieri ha avuto luogo nel territorio pavese un servizio straordinario di controllo del territorio disposto dalla Compagnia Carabinieri di Pavia, congiuntamente al personale del Militari del N.A.S. Carabinieri di Cremona e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Pavia. Nel corso del servizio si è proceduto al controllo di numerosi centri massaggi, allo scopo di verificare il rispetto delle normative, in particolare in campo sanitario.

Due denunce e sanzioni amministrative

Due di questi sono risultati non in regola. In particolare presso un centro massaggi di Pavia sono state rilevate numerose infrazioni a causa della presenza di un lavoratore in nero e della presenza di prodotti cosmetici privi di etichettatura italiana, che sono stati posti in sequestro. Inoltre sono risultate diverse omissioni amministrative in relazione al rispetto delle norme antincendio e di prevenzione e protezione dell’ambiente di lavoro. Al termine delle verifiche sono state comminate sanzioni amministrative per un importo complessivo di 35mila euro ed il titolare, un cittadino cinese 45enne è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria di Pavia.

Analoghe infrazioni sono state rilevate presso un centro massaggi di San Martino Siccomario, dove sono state comminate sanzioni ammontanti a circa 30mila euro ed il titolare, anche questo cittadino cinese di 59 anni è stato denunciato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria pavese.

Le altre operazioni dell’Arma

I Carabinieri della Stazione di Pavia hanno denunciato in stato di libertà un pregiudicato tunisino 26enne, sorpreso ad asportare prodotti cosmetici, per un valore complessivo di euro 70 circa, presso un supermercato di Via Torretta a Pavia. Inoltre, hanno proceduto, in via Lungoticino Sforza, nei confronti di un milanese 24enne, sorpreso alla guida di autovettura Smart, sprovvisto di patente di guida poiché mai conseguita.

Una pattuglia del Nucleo Radiomobile ha proceduto all’arresto di M.C. pregiudicato 20enne, in aggravamento della misura degli arresti domiciliari a cui era già stato sottoposto il 23 agosto 2018, quando era stato tratto in arresto, in flagranza di reato, per rapina commessa a Pavia e portato presso la Casa Circondariale di Pavia, dove dovrà scontare di 1 anno e 4 mesi di reclusione.

I Carabinieri della Stazione di Landriano (PV) hanno arrestato in esecuzione di ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Pavia, L.A., un pregiudicato 37enne di Vidigulfo (PV), che è stato portato presso la Casa Circondariale di Pavia, dove dovrà scontare la pena di anni 5 e mesi 8 di reclusione, in quanto responsabile di reati contro il patrimonio, commessi a Vidigulfo (PV) tra il 2014 ed il 2018.

Denunciato anche un milanese 41enne, per possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli, poiché, controllato a Landriano (PV), lungo la SP2, è stato trovato in possesso di un piede di porco di cm 75 e di un cacciavite di cm 18, che sono stati sequestrati.

Infine la Stazione Carabinieri di Casorate Primo ha segnalato, quale assuntore di sostanze stupefacenti, un 28enne di Trivolzio, sorpreso a Battuda (PV), in località Torrino, in possesso di circa mezzo grammo di “cocaina”.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli