Menu
Cerca
Un po' di respiro

Canoni di concessione, occupazione e pubblicità: posticipate le scadenze per i pagamenti

"Un provvedimento che mira a dare un temporaneo sollievo a un insieme di operatori che corrisponde a circa 1.825 contribuenti.

Canoni di concessione, occupazione e pubblicità: posticipate le scadenze per i pagamenti
Cronaca Pavia, 15 Marzo 2021 ore 09:37

Canoni di concessione, occupazione e pubblicità: posticipate le scadenze per i pagamenti. Un boccata d’ossigeno per tanti contribuenti.

Canoni di concessione, occupazione e pubblicità: posticipate le scadenze per i pagamenti

La situazione di emergenza sanitaria da Covid-19 è purtroppo sempre attuale e sono ancora in vigore provvedimenti che impongono restrizioni alla circolazione delle persone a all’apertura delle attività economiche.

Per questo motivo, la Giunta ha deciso di differire il versamento del canone unico di carattere permanente alla data del 31 luglio 2021 e di rimodulare i versamenti delle rate alle seguenti scadenze:

  • prima rata 31 luglio 2021;
  • seconda rata 30 settembre 2021;
  • terza rata 01 novembre 2021;
  • quarta rata 31 dicembre 2021;

E’ infatti intenzione del Comune di Pavia attivare ogni misura idonea al sostegno degli operatori economici del territorio; tra queste, si ritiene opportuno posticipare le scadenze previste dal “Regolamento per la disciplina del canone patrimoniale di concessione, autorizzazione, occupazione o esposizione pubblicitaria”.

“Un po’ di respiro per tanti contribuenti”

“Questo provvedimento” – dichiara Mara Torti, Assessore al Bilancio, Affari Generali e Partecipate – “Mira a dare un temporaneo sollievo a un insieme di operatori che corrisponde a circa 1.825 contribuenti”.

La delibera sarà inviata al concessionario incaricato della riscossione del canone patrimoniale di concessione, autorizzazione, occupazione o esposizione pubblicitaria; saranno inoltre attivate le misure più idonee per rendere noto ai contribuenti questo provvedimento, anche puntando sulla comunicazione attraverso le associazioni di categoria.

“Visto il protrarsi della situazione emergenziale e i conseguenti risvolti negativi che inevitabilmente ricadono sulle nostre attività economiche” – aggiunge l’Assessore al Turismo, Commercio, Artigianato, Politiche economiche, Roberta Marcone – “Pensiamo che un posticipo della prima rata da fine marzo a fine luglio possa essere d’aiuto per dare un po’ di respiro a queste categorie già in difficoltà. Un piccolo aiuto, ma concreto e doveroso”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli