Riqualificazione beni comunali

Broni, il Comune punta al rilancio di due edifici dismessi

Il Consiglio comunale inserirà tra i beni alienabili l’ex scuola elementare e l’ex Avviamento di Via Emilia.

Broni, il Comune punta al rilancio di due edifici dismessi
Cronaca Oltrepò, 14 Gennaio 2021 ore 12:20

Broni, il Comune punta al rilancio di due edifici dismessi. Si tratta dell’ex scuola elementare e l’ex Avviamento di Via Emilia. Riviezzi: “Decisione che guarda alla riqualificazione delle aree centrali della città, vogliamo esplorare la possibilità di una cessione a realtà attive nell’ambito scolastico”.

Broni, il Comune punta al rilancio di due edifici dismessi

Due edifici di proprietà comunale, entrambi attualmente inutilizzati, entreranno a far parte dell’elenco degli immobili da alienare nel corso della prossima seduta consiliare (in programma per le ore 11 di domani, venerdì 15 gennaio). Si tratta dell’ex sede della scuola primaria “De Amicis” di Via Emilia, dismessa nel 2018 a seguito della costruzione del nuovo plesso scolastico “P. Baffi” di Via Alcide De Gasperi, e dell’adiacente “ex Avviamento”, in disuso da molti anni e bisognoso di importanti interventi di ristrutturazione.

Bandire una gara per la cessione delle strutture

Fabbricati che ad oggi non rivestono più alcuna funzione strategica, se letti nel contesto del quadro amministrativo, ricreativo e socio-culturale, ma che potrebbero essere rivitalizzati qualora un soggetto terzo decidesse di finalizzarli ad attività di pubblica utilità. L’intento dell’amministrazione comunale, infatti, è quello di bandire una gara per la cessione delle ex strutture scolastiche, così da completare il processo di rigenerazione del centro storico avviato con il piano di riqualificazione di Piazza Italia.

«Non puntiamo a vendere meramente per fare cassa – precisa in proposito il sindaco Antonio Riviezzi – ma guardiamo alla possibilità di dare nuova vita a due edifici dismessi. Il nostro auspicio è che possa emergere un’interessamento nei confronti degli immobili, così da proseguire nell’opera di vivificazione delle aree centrali della nostra città. In particolare, vogliamo esplorare l’eventualità di una cessione a realtà attive in ambito scolastico o formativo, in modo da mantenere l’originaria destinazione d’uso dei fabbricati».

Gli altri immobili alienabili

Nell’elenco delle proprietà alienabili del Comune ad oggi figurano l’ex Asilo Cazzola di Via Fondoni, un’unità immobiliare sita in Via Giuseppe Ripamonti e una porzione di terreno di pertinenza del Palaverde “Gianni Brera”. Con l’approvazione del Consiglio comunale convocato per domani, alla lista si aggiungeranno quindi l’ex scuola elementare (compresa l’annessa centrale termica) e l’ex Avviamento.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità