Lavoro

Asst Pavia cerca 5 ostetriche per la riapertura del Punto Nascita dell’Ospedale di Broni-Stradella

Il 25 Agosto 2020 è il giorno di scadenza per la presentazione delle istanze.

Asst Pavia cerca 5 ostetriche per la riapertura del Punto Nascita dell’Ospedale di Broni-Stradella
Pavia, 17 Agosto 2020 ore 15:59

La Direzione Generale di ASST Pavia ha indetto un avviso pubblico per l’assunzione di 5 ostetriche/ostetrici al fine di consentire la riapertura del Punto Nascita dell’Ospedale Unificato di Broni- Stradella tramite l’assegnazione di n.4 posti con destinazione funzionale iniziale presso l’UOC Ostetricia e Ginecologia Broni Stradella.

Incarico per 6 mesi

Gli incarichi verranno conferiti dalla data di sottoscrizione del relativo contratto individuale di lavoro e per la durata di 6 mesi, rinnovabili sino al completamento dell’istruttoria del relativo concorso pubblico.
La domanda di partecipazione all’avviso pubblico dovrà essere, a pena di esclusione, prodotta unicamente tramite inoltro della medesima con procedura telematica, registrandosi al sito: https://asst-pavia.iscrizioneconcorsi.it/

Domande da presentare entro il 25 agosto

La procedura verrà automaticamente disattivata alle ore 23.59.59 del 25 Agosto 2020, giorno di scadenza per la presentazione delle istanze.
Decorso tale termine, non sarà più possibile inoltrare domanda di partecipazione mediante procedura telematica, così come non sarà ammesso l’inoltro di documentazione a corredo di istanze presentate entro il prescritto termine finale né ogni altra aggiunta o rettifica.
L’adesione all’Avviso Pubblico in oggetto fornirà le risorse necessarie alla riapertura del Punto Nascita dell’Ospedale Unificato di Broni-Stradella, nell’ottica della riattivazione dei servizi precedentemente erogati.

La gestione del parto in ospedale

La gestione del parto presso il Punto Nascita di Broni-Stradella prevede più strategie in modo da garantire un percorso individuale idoneo a soddisfare le esigenze delle gravide.
La sala parto è dotata di vasca per il travaglio in acqua, sgabello svedese e stanza delle coccole per l’immediato post partum; è inoltre attivo un servizio di parto analgesia gestito in collaborazione con il servizio di anestesia. L’equipe ostetrica offre un percorso di “accompagnamento alla nascita” rivolto ai futuri genitori per meglio vivere l’evento nascita; inoltre l’Unità Operativa, accreditata dalla Banca del Sangue Cordonale di Pavia, consente di effettuare la donazione eterologa di sangue placentare alle neo mamme che ne facciano richiesta.

LEGGI ANCHE: ASST Pavia cerca 87 infermieri “di famiglia o di comunità” per potenziare il sistema sanitario

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia