Cronaca
Vigevano

Arrestato pregiudicato 40enne dopo un inseguimento con i carabinieri

Era stato beccato a bordo di una Mercedes SLK: trovatosi in difficoltà aveva aperto il gas per scappare, ma i militari dell'Arma sono riusciti a bloccarlo.

Arrestato pregiudicato 40enne dopo un inseguimento con i carabinieri
Cronaca Vigevano, 29 Gennaio 2022 ore 11:29

I carabinieri di Vigevano, coadiuvati dai militari della Stazione di Garlasco, hanno tratto in arresto un pregiudicato 40enne dopo averlo beccato ad un posto di blocco a bordo di una Mercedes SLK: trovatosi in difficoltà ha aperto il gas per scappare, ma i carabinieri sono riusciti a bloccarlo nonostante un rapido inseguimento.

Arrestato pregiudicato 40enne

Nel corso delle prime ore del mattino di ieri, venerdì 28 gennaio 2022, i Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Vigevano, coadiuvati dai militari della Stazione di Garlasco, hanno tratto in arresto G.C. 40enne di Vigevano, pregiudicato. I militari della Sezione Radiomobile, verso le ore 5,30, in Vigevano, all’altezza della rotatoria di Corso Pavia, hanno imposto l’alt ad autovettura Mercedes SLK proveniente dalla località Sforzesca che procedeva ad alta velocità, alla guida della quale è stata riconosciuta la persona poi arrestata, che alla vista dei militari ha aumentato ulteriormente l’andatura senza ottemperare all’obbligo di fermarsi.

L'inseguimento con i carabinieri

La pattuglia della Sezione Radiomobile prontamente si è messa all’inseguimento dell’autovettura, ma, nonostante le ripetute intimazioni ad arrestare la marcia, effettuate con i sistemi visivi e sonori, ha continuato la sua corsa spericolata, fino alla propria abitazione dove è stato fermato dai militari operanti.

Il cittadino è stato immediatamente sottoposto a perquisizione personale e veicolare a seguito della quale veniva trovato in possesso di una carta bancomat  che aveva sottratto alle 5:15 circa in Dorno (PV), in danno della custode di una ditta. La responsabilità del furto veniva ricostruita mediante gli impianti di videosorveglianza della ditta stessa.

Il 40enne, già sottoposto al regime della sorveglianza speciale, è stato tratto in arresto per resistenza Pubblico Ufficiale, violazione degli obblighi imposti dalla Sorveglianza Speciale e furto in abitazione; sanzionato per guida con patente revocata e l’autovettura (non di sua proprietà) veniva sottoposta a fermo amministrativo. Terminate le formalità G.C. veniva posto agli arresti domiciliari, in attesa del processo con rito direttissimo che sarà celebrato questa mattina.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter