Casei Gerola

Arrestati giovani fratelli pregiudicati: raffica di furti in sole tre ore

Sono finiti ai domiciliari un 25enne e un 28enne.

Arrestati giovani fratelli pregiudicati: raffica di furti in sole tre ore
Voghera, 23 Agosto 2020 ore 10:51

Nelle prime ore del mattino del 22 agosto scorso, a Casei Gerola, i Carabinieri della Stazione
di Garlasco, supportati dalla stazione di San Giorgio di Lomellina, hanno arrestato in flagranza di reato 2 fratelli italiani, J.F. 28enne e J.M. 25enne, entrambi pregiudicati ed originari di Rho, ma domiciliati a Ferrera Erbognone.

Arrestati fratelli pregiudicati

Nel corso di un servizio finalizzato al contrasto ed alla repressione dei delitti contro il patrimonio
(in particolare furti presso locali pubblici, distributori automatici di sigarette e autolavaggi), i
militari operanti, alle ore 04:30, hanno intercettato i due malfattori a Casei Gerola, dopo che
avevano parcheggiato una autovettura Fiat Panda – scoperta poi essere quella provento di furto avvenuto a Mortara il 17 agosto scorso ed utilizzata nella spaccata in danno di un negozio di
alimentari, avvenuto in Ottobiano il 19 agosto – mentre si accingevano a salire su un altro veicolo privo di copertura assicurativa.

Raffica di furti

Gli accertamenti conseguenti hanno permesso di scoprire che i due, nell’arco temporale tra le 01:00 e le 04:00 del 22 agosto si erano resi responsabili:
– ad Alessandria, frazione Spinetta Marengo, di un furto con spaccata ai danni di un ristorante;
– nel comune di Tortona, della forzatura di un cambiamonete di un autolavaggio;
– a Voghera del furto di un’altra Fiat Panda che era stata lasciata aperta con le chiavi di accensione all’interno dell’abitacolo.
A seguito delle perquisizioni veicolari e personali successive, sono stati inoltre rinvenuti 150,00 € in
denaro contante suddiviso in banconote di piccolo taglio, provento dei furti ai danni al ristorante di
Spinetta Marengo e dell’autolavaggio di Tortona nonché numerosi oggetti da scasso e oggetti atti ad
offendere mentre gli autoveicoli provento di furto utilizzati dai rei sono già stati restituiti agli aventi
diritto.

Arrestati

Al termine degli accertamenti esperiti dai militari che, attraverso delicati accertamenti sono riusciti
a collegare i due arrestati ai diversi delitti contro il patrimonio verificatisi nelle settimane scorse nei
territori della Lomellina i tre sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per i tre furti in concorso, nonché per i reati di ricettazione, possesso ingiustificato di chiavi alterate o di grimaldelli e porto di armi e oggetti atti. La Procura della Repubblica di Pavia ha disposto per gli arrestati la misura degli arresti domiciliari presso l’abitazione, in attesa dell’udienza di convalida che si terrà nella mattinata di lunedì 24 agosto.

Scontro tra auto a Borgo Priolo, quattro feriti all’ospedale SIRENE DI NOTTE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia