Cronaca
In manette

Armati di grosso coltello da cucina e travisati da mascherine rapinano farmacie: arrestati

I diversi colpi messi a segno dai due, un 38enne e un 62enne, hanno fruttato un bottino di quasi 3.500 euro.

Armati di grosso coltello da cucina e travisati da mascherine rapinano farmacie: arrestati
Cronaca Pavia, 09 Settembre 2022 ore 14:57

Un uomo di 38 anni e uno di 62 sono finiti in carcere per una serie di rapine commesse a Pavia e provincia tra il novembre 2021 e il febbraio del 2022.

Arrestati 38enne e 62enne per rapina

I Carabinieri del nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pavia stanno eseguendo un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di due italiani, di 38 e 62 anni del Lodigiano, ritenuti responsabili di almeno 6 rapine avvenute nel capoluogo e in provincia.

Già arrestati

I due, già a febbraio 2022, furono arrestati dagli stessi Carabinieri a Vizzolo Predabissi (Ml) subito dopo una rapina in farmacia, rinvenendo tutto il provento del reato e il coltello da cucina impiegato, anche nelle precedenti occasioni, per minacciare i dipendenti delle farmacie: per non svelare l'attività d'indagine, i carabinieri di Milano comunicarono l'arresto alla stampa come eseguito da loro personale.

Rapine in farmacia

In questi mesi, i Carabinieri della Compagnia di Pavia hanno raccolto una serie di elementi che hanno permesso alla Procura della Repubblica di Pavia di contestare ai due, rispettivamente, 6 e 5 rapine avvenute tutte a Pavia e una a Torrevecchia Pia (PV), sempre con lo stesso modus operandi, oltre che l'illecito porto d'armi.

Il modus operandi

Il più anziano fungeva da autista e palo all'esterno della farmacia, mentre il più giovane, già con precedenti specifici, entrava all'interno armato di un grosso coltello da cucina e travisato da mascherine chirurgiche, si faceva consegnare l'incasso.

La sequenza di rapine fu impressionante: i casi contestati sono avvenuti tra il novembre 2021 e il febbraio 2022, due dei quali ai danni della stessa farmacia, fruttando quasi 3.500 euro ai due.

La cattura del 62enne è avvenuta presso la propria abitazione mentre il 38enne è stato raggiunto in carcere a Lodi dove è ancora rinchiuso a seguito dell'arresto di febbraio.

Entrambi dovranno ora rispondere dei reati contestati davanti al GIP di Pavia.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter