Cronaca
VOGLIA DI NORMALITà

AREA C304: i primi otto giorni di isolamento raccontati dagli abitanti della “zona rossa”

Otto giornate quotidianamente narrate da chi sta vivendo un'alterata normalità.

AREA C304: i primi otto giorni di isolamento raccontati dagli abitanti della “zona rossa”
Cronaca Pavese, 02 Marzo 2020 ore 15:40

Come riporta primaLodi.it, in questi difficili giorni d'emergenza, in cui tra malati e isolati sembra non esserci una fine dal “buio periodo del Coronavirus”, la forza e la determinazione dei lodigiani si intravede anche in parole gentili. C’è chi scrive una lettera di ringraziamento a chi è in prima linea per arginare il contagio, chi ricorda le bellezze di un territorio meraviglioso, e chi decide di raccontare giorno per giorno le lunghe giornate di isolamento.

REA C304

E’ proprio con l’intento di sdrammatizzare e di distrarre i concittadini dalle difficoltà dell’isolamento che nasce la pagina AREA C304, uno squarcio di facebook che racconta quotidianamente in poche righe l’alterata quotidianità che da più di una settimana si sta vivendo in 11 comuni del Basso Lodigiano.

La pagina – ci spiegano i gestori – è gestita da una famiglia di Castiglione d’Adda, nata per raccontare giorno dopo giorno le sensazioni che si vivono in queste giornate e gli aspetti di questo isolamento.  Il nome prende spunto dall’Area 51, che è diventato C304 perchè il codice catastale del comune di Castiglione d’Adda.

I primi otto giorni di isolamento raccontati dagli abitanti della zona rossa

Di seguito i primi otto giorni di isolamento, con foto e riflessione della giornata. Rappresentano un momento quotidiano per fare il punto della situazione, senza mai perdere di vista le bellezze della vita.

 

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE!

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Pavia e Provincia Eventi & News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale prima Pavia (clicca "Mi piace" o "Segui" e imposta le notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia)

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter