Aperta un’inchiesta sulla morte del 12enne lodigiano morto per un’occlusione intestinale

In paese è stata aperta una raccolta fondi spontanea per aiutare la famiglia.

Aperta un’inchiesta sulla morte del 12enne lodigiano morto per un’occlusione intestinale
05 Gennaio 2020 ore 10:52

Dopo la morte di Francesco, il 12enne lodigiano morto il 30 dicembre all’ospedale di Vizzolo Predabissi per un’occlusione intestinale, tutta la comunità di Cervignano d’Adda, dove la famiglia di Francesco risiede, ha deciso di sostenerla con una raccolta fondi spontanea.

In onore di Francesco, per la sua famiglia

L’idea della raccolta fondi per aiutare la famiglia di Francesco ad affrontare le spese, anche quelle del funerale, è partita da alcuni vicini di casa della famiglia Palomino Conga, originaria del Perù ma da anni in Italia. Tutto il paese è affranto per la terribile notizia della morte del 12enne, giunta come un fulmine a ciel sereno in questo periodo di feste. Cervignano d’Adda si è stretta attorno ai  genitori e alla sorella 17enne di Francesco, che chiusi nel proprio dolore, dopo aver compiuto il generoso gesto di donare le cornee del figlio ora chiedono solo giustizia per quanto successo.

Il sindaco Maria Pia Mazzucco, che per due anni è stata la maestra di matematica e scienze di Francesco, dopo essersi dichiarata incredula per questa morte ha raccontato come nel 2018 la madre di Francesco abbia ottenuto la cittadinanza italiana, mentre il padre lavora sodo per mantenere la famiglia.

Avviata un’indagine sulla morte di Francesco

L’Asst ha avviato un’indagine per verificare che le procedure cui è stato sottoposto Francesco durante le ultime ore di vita siano state quelle corrette, effettuate nei tempi utili, affinchè si possa davvero dire di aver fatto tutto il possibile per salvarlo, escludendo una negligenza o imprudenza dei medici.

Anche la Procura di Lodi ha aperto un fascicolo a carico di ignoti per comprendere che cosa sia realmente successo: per questi motivi nei prossimi giorni verrà effettuata l‘autopsia sul corpo del giovane. La famiglia è infatti in attesa dell’autorizzazione per procedere ai funerali, che avverranno in seguito all’esame autoptico.

LEGGI ANCHE: Era lodigiano il 12enne morto dopo il ricovero per un’occlusione intestinale

Complicazioni dopo il ricovero: muore 12enne, donati gli organi

TORNA ALLA HOME

 

 

Video più visti
Foto più viste
Top news regionali
Il mondo che vorrei
Amici della neve