Agli arresti domiciliari lo sorprendono a spacciare: arrestato due volte

In casa gli hanno trovato anche un defibrillatore semiautomatico, risultato rubato presso l’oratorio di Gambolò.

Agli arresti domiciliari lo sorprendono a spacciare: arrestato due volte
Vigevano, 04 Dicembre 2019 ore 13:27

I carabinieri vanno a casa di un noto pregiudicato locale per tramutargli gli arresti domiciliari in detenzione in carcere e lo sorprendono a spacciare. Arrestato due volte.

La visita dei carabinieri

Nella serata del 2 dicembre scorso, i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Vigevano, supportati da quelli della locale Stazione, si sono recati a casa di un noto pregiudicato locale, P.J., nato e residente a Vigevano, classe 1986, in regime di detenzione domiciliare, per dare esecuzione ad un’ordinanza emessa dal Tribunale di sorveglianza di Pavia che ne ridisponeva la detenzione in carcere, dopo aver condiviso le risultanze investigative eseguite dai predetti militari a seguito di accertate condotte illecite dello stesso, sia relative a violazioni delle prescrizioni a cui era sottoposto sia in relazione ad accertati episodi di spaccio di sostanze stupefacenti, che lo stesso non aveva mai interrotto nonostante la sua condizione.

Sorpreso a spacciare

Ma al momento dell’arrivo dei militari presso l’abitazione dell’uomo, lo stesso è stato sorpreso mentre stava cedendo, dietro il pagamento di settanta euro, due grammi di cocaina ad un cuoco vigevanese residente a Parona, classe 1989, con precedenti di polizia, che ha subito tentato la fuga dalla porta posteriore, venendo tuttavia bloccato dai militari che avevano cinturato l’abitazione.

Il defibrillatore rubato

A seguito della successiva perquisizione domiciliare, i militari hanno quindi rinvenuto non solo un bilancino di precisione con tutto il materiale per il confezionamento di dosi di sostanze stupefacenti, ma anche un defibrillatore semiautomatico, risultato rubato presso l’oratorio di Gambolò (PV) il 7 dicembre del 2018. Il pregiudicato è stato pertanto anche arrestato per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e denunciato per ricettazione e infine rinchiuso nel carcere di Pavia.

LEGGI ANCHE>> Agguato a Vigevano: il cugino gli ha sparato per soldi

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia