Agenti in posa col fermato dietro le sbarre: è polemica

“Come fosse un trofeo". Ma c'è anche chi li difende...

Agenti in posa col fermato dietro le sbarre: è polemica
Pavese, 23 Dicembre 2019 ore 15:14

Foto con il fermato e gli agenti in posa. “Come fosse un trofeo”, dicono i cittadini. Ma il sindaco difende la scelta di pubblicarla.

Foto con il fermato e gli agenti in posa

Prima la foto, con il fermato chiuso in gabbia e gli agenti in posa che chiudono le sbarre mentre guardano l’obiettivo del telefono da cui è stata scattata l’immagine. Poi la retromarcia, con le scuse da parte della polizia locale che ha pubblicato sui social lo scatto, eliminato qualche ora dopo: “Scusandoci dell’immagine pubblicata sul post precedente, la stessa viene rimossa immediatamente”  hanno scritto gli agenti su Facebook.

Il fermato

Come riporta GiornaledeiNavigli.it, il soggetto in questione è stato fermato mentre molestava in maniera insistente alcuni passanti nell’area mercato di Opera. Alla richiesta degli operatori di esibire i documenti per l’identificazione, essendone sprovvisto ha opposto resistenza all’accompagnamento presso gli uffici per i dovuti accertamenti. Così, come di prassi, gli agenti hanno proceduto al fotosegnalamento per l’identificazione personale.

Un ordine di espulsione del 2017

Dall’esito dei controlli, il soggetto aveva a suo carico un ordine di espulsione del Questore già dal 2017, trattenendosi irregolarmente sul territorio italiano. L’indagato successivamente ha anche aggredito gli operatori di polizia procurandogli lesioni. Gli stessi sono stati infatti trasportati in ospedale. Pertanto lo stesso, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, è stato arrestato per resistenza, minacce e lesioni a pubblico ufficiale.

La polemica

Ma a sollevare le polemiche sono stati i cittadini che hanno commentato la scelta di pubblicare sui social la foto, “come fosse un trofeo – il tenore dei commenti –, senza tener conto della dignità umana e della legge che vieta la pubblicazione di foto di persone in stato di fermo”. A difesa degli Agenti si è espresso il sindaco di Opera, Antonino Nucera, di centrodestra. Nucera che non solo non ha rimosso la foto, ma ha aggiunto al post il commento “Molestatore seriale, pluripregiudicato e con provvedimento di espulsione a carico è stato arrestato questa mattina presso l’area mercato comunale mentre molestava alcuni passanti che si rifiutavano di consegnargli soldi”.

Ma le critiche non si arrestano e gli agenti e il sindaco sono finiti nel vortice delle polemiche. LEGGI COME ANDATA A FINIRE SU GIORNALEDEINAVIGLI.IT

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia