Cronaca
Cilavegna

A fuoco un deposito di materiale plastico, fiamme appiccate per gelosia

Sul posto Vigili del fuoco e Agenti della Polizia Locale.

A fuoco un deposito di materiale plastico, fiamme appiccate per gelosia
Cronaca Pavia, 20 Agosto 2021 ore 12:00

Sul posto anche gli Agenti della Polizia Locale.

Incendio in un deposito di materiale plastico

Nella serata di ieri, giovedì 19 agosto 2021, attorno alle ore 20.00 i Vigili del Fuoco del Distaccamento di Vigevano sono intervenuti per un incendio di un deposito di materiale plastico nel Comune di Cilavegna.

L'intervento dei Vigili del fuoco

In supporto alla squadra è intervenuta anche l'Autobotte dei Vigili del  Fuoco Volontari di Mortara. Entrambe le squadre hanno utilizzato attrezzature specifiche come gli autorespiratori e lance idriche con getto variabile. Sul posto anche gli Agenti della Polizia Locale.

L'intervento si è concluso dopo circa tre ore di lavoro, verso le 23.00.

Il personale dei Vigili del fuoco ha dichiarato inoltre che l'incendio ha causato ingenti danni, tali per cui è stata dichiarato inagibile lo stabile in via cautelare e, a tale fine, nella giornata di oggi il personale dell’Ufficio Tecnico del Comune di Cilavegna, porrà in essere le verifiche di competenza sullo stabile.

Arrestato dai Carabinieri il responsabile

Nella serata di ieri i Carabinieri della Stazione di Gravellona Lomellina (PV), intervenuti sul posto dell'incendio, hanno tratto in arresto D.S.G., 31enne italiano, residente in Cilavegna, che è stato associato alla Casa Circondariale di Pavia a disposizione dell’Autorità giudiziaria.
L’uomo da circa due mesi perseguitava con messaggi vocali, minacce e pedinamenti la ex fidanzata e dal 14 di agosto le azioni si sono intensificate sfociando in veri e propri raptus di gelosia. La sera del 19, al termine dell’ennesima condotta persecutoria, consistita in minacce, sia verbali che tramite messaggi vocali, occorsa nei pressi dell’abitazione della vittima, il giovane si è recato nel magazzino della vittima, situato nelle pertinenze dell’abitazione , dopo aver sfondato il portone di ingresso, lo ha incendiato provocando la distruzione di tutto il materiale in esso contenuto e l’inagibilità dello stabile.

L'allarme lanciato dalla vittima

La donna, resasi rendeva conto che l’uomo si era allontanato ha allertato 112 e Vigili del Fuoco. A seguito della querela sporta dalla vittima i militari intervenuti sono riusciti a rintracciare il soggetto presso la sua abitazione arrestandolo per incendio doloso, segnalandolo alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pavia anche per gli atti persecutori in atto da tempo.