Attualità
Pavia

Una nuova viabilità per il polo sanitario pavese grazie a un accordo tra CNAO, San Matteo e Università di Pavia

Fracassi: “Un intervento necessario, che risolve una questione che la città si trascinava da anni".

Una nuova viabilità per il polo sanitario pavese grazie a un accordo tra CNAO, San Matteo e Università di Pavia
Attualità Pavia, 20 Luglio 2022 ore 14:36

Nuova viabilità per il polo sanitario pavese: “Un intervento necessario, che risolve una questione che la città si trascinava da anni", è il commento del sindaco di Pavia, Fabrizio Fracassi.

Nuova viabilità per il polo sanitario pavese

“Esprimo grande soddisfazione per la risoluzione di quello che era oggettivamente un problema annoso in una zona che ha visto un grande ed eccellente sviluppo dal punto di vista sanitario. A questo sviluppo non era seguito un corretto adeguamento delle infrastrutture per regolare la viabilità e con queste opere si provvede a offrire ai frequentatori dei centri sanitari una soluzione alle problematiche presenti. Un punto di svolta che vede come opere l’apertura della strada da parte di Cnao, la realizzazione di una rotonda, attualmente provvisoria ma che diventerà definitiva, la messa in esercizio di un impalcato che sovrasterà la tangenziale e l’istituzione del senso unico nella strada Campeggi.

Un sistema complessivo, funzionale e risolutivo che è stato possibile grazie alla collaborazione dei soggetti coinvolti CNAO, Policlinico S. Matteo e Università di Pavia. Alla fase sperimentale seguiranno i lavori definitivi, ci tengo a segnalare inoltre l’asfaltatura di via Taramelli e la prossima messa in sicurezza dei percorsi ciclabili in prossimità delle strutture che contribuiranno anch’essi allo sviluppo qualitativo del sistema viario dell’area.”

Ha così commentato il Vicesindaco e Assessore con delega ai Lavori Pubblici, Mobilità, Infrastrutture e Trasporti Antonio Bobbio Pallavicini.

“Un intervento necessario, che risolve una questione che la città si trascinava da anni, con la nuova viabilità nel polo sanitario la percorrenza sarà più agevole per tutti i pazienti, operatori, accompagnatori e visitatori. Il decongestionamento di una consistente parte del traffico quotidiano garantirà maggiore rapidità, sicurezza e comodità di accesso alle strutture. Grazie a tutti i partner coinvolti che, con il loro costante impegno, hanno reso possibile tutto ciò. Il gioco di squadra anche questa volta ha dato i suoi frutti” ha dichiarato il Sindaco di Pavia Fabrizio Fracassi.

La realizzazione della nuova viabilità è stata possibile anche grazie al contributo di CNAO e Università di Pavia che hanno messo a disposizione del Comune i terreni per consentire il miglioramento della viabilità intorno al polo sanitario pavese dove sorgerà il nuovo progetto di ampliamento del CNAO che vedrà, entro il 2024, l’edificazione di una nuova struttura destinata al potenziamento della protonterapia e l’avvio di una innovativa metodica sperimentale per il trattamento di tumori complessi. Il progetto ha visto la realizzazione da parte di CNAO della strada che completa l’anello di viabilità intorno allo stesso centro. In aggiunta CNAO ha sostenuto la costruzione di una rotonda provvisoria in via Taramelli e, in accordo con il Policlinico San Matteo, ne realizzerà una seconda che consentirà di migliorare l’afflusso al parcheggio dell’IRCCS, separandolo da quello ai due istituti.

“Il miglioramento della viabilità in un’area così ricca di centri di ricerca e cura rappresenta un’ulteriore servizio all’intera comunità dei pazienti, dei loro accompagnatori e di tutto il personale che con la sua opera garantisce con impegno e passione lo svolgimento di tutte le nostre attività” Gianluca Vago, Presidente CNAO.

Erminio Borloni, presidente emerito Fondazione CNAO

A supporto di questa nuova viabilità che interesserà in maniera importante l’accesso al Pronto Soccorso e al DEA, abbiamo previsto, già da lunedì 18 luglio 2022, la riapertura di due varchi, percorribili solo in uscita dal Policlinico: uno su Via Taramelli, a lato del Padiglione 30 (ex Infettivi) e uno su Via Forlanini, dietro al Padiglione 31 (Pediatria). Questa revisione ha come obiettivo alleggerire il traffico su strada Campeggi per dare precedenza al transito delle ambulanze”, ha spiegato Stefano Manfredi, Direttore Generale della Fondazione IRCCS Policlinico San Matteo.

Intitolazione a Erminio Borloni

La Giunta ha infine approvato la richiesta d’intitolazione della via dove sorge il CNAO a Erminio Borloni, Fondatore e Presidente del CNAO dal 2001 al 2018 e dal gennaio 2019 Presidente Emerito del Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica.

“Il giusto riconoscimento a un uomo dal grande spirito visionario, che ha creduto fin dall’inizio nel progetto e che, grazie alle sue indiscusse doti manageriali e al suo straordinario impegno, è riuscito, nei suoi 17 anni di attività da Presidente, nella complessa impresa di costruire e far funzionare una struttura innovativa e all’avanguardia nella cura dei tumori. Grazie al suo operato la città di Pavia può vantare la presenza sul proprio territorio di uno dei più importanti centri a livello internazionale per la cura del cancro”. Ha infine concluso il Sindaco di Pavia Mario Fabrizio Fracassi.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter