Attualità
La fine di un capitolo

Un anno di successi per Pavia Capitale della Cultura d'Impresa, ora il testimone passa a Torino

Sarà il Presidente dell'Unione Industriali torinese Giorgio Marsiaj a guidare il capoluogo piemontese in questo nuovo capitolo

Un anno di successi per Pavia Capitale della Cultura d'Impresa, ora il testimone passa a Torino
Pavia Pubblicazione:

Il passaggio da Pavia a Torino segna un continuo impegno nel rafforzare il legame tra la cultura d'impresa e il progresso sociale ed economico.

Si conclude l'anno di Pavia Capitale della Cultura d'Impresa

L'anno 2023 ha segnato il trionfo di Pavia come Capitale della Cultura d'Impresa, un riconoscimento prestigioso conferito da Confindustria alla città che meglio incarna e promuove i valori imprenditoriali nella propria comunità. Il presidente di Assolombarda, Alessandro Spada, ha guidato con successo questa iniziativa.

Il presidente Spada

Con grande soddisfazione e un senso di compiutezza, Spada si prepara ora a passare il testimone lasciando che il titolo di Capitale della Cultura d'Impresa viaggi verso nuove terre. La scelta è ricaduta su Torino come successiva custode di questo prestigioso riconoscimento per l'anno 2024.

Il post di Alessandro Spada con gli auguri a Torino:

Il testimone passa a Torino

Sarà Giorgio Marsiaj, presidente di Unione Industriali Torino (UI), a condurre la città e il suo territorio attraverso un nuovo capitolo di celebrazione dei valori intrinseci alla cultura d'impresa. Pavia ha brillato nel 2023 dimostrando con orgoglio i legami indissolubili tra la sua storia industriale e la vitalità della cultura d'impresa.

Il presidente di UI Giorgio Marsiaj

Questa unione è stata la linfa vitale che ha alimentato la resilienza, l'innovazione, la creatività e l'inclusione sociale trasformando le imprese locali in veri e propri motori di cambiamento positivo. Sono diverse le iniziative imprenditoriali pavesi che hanno contribuito a scrivere una parte della storia industriale del Paese.

Ora, gli occhi sono rivolti a Torino che si appresta a prendere il testimone e a portare avanti la fiaccola della cultura d'impresa. Giorgio Marsiaj si prepara a dirigere questa nuova fase confidente che la città e il suo territorio sapranno onorare e celebrare i valori che hanno plasmato la storia industriale dell'Italia.

I valori della cultura d'impresa

La cultura d'impresa non è solo una questione economica ma una filosofia che permea diversi aspetti della società. È la forza che guida le imprese attraverso le sfide ispirando l'innovazione e promuovendo un approccio sostenibile e responsabile agli affari. Torino ha ora l'opportunità di mettere in primo piano queste virtù.

Il passaggio da Pavia a Torino segna un continuo impegno nel rafforzare il legame tra la cultura d'impresa e il progresso sociale ed economico. È un invito a riflettere su come le imprese possono essere forze positive nella comunità e a celebrare i successi che derivano da un impegno condiviso.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali