Attualità
Gli interventi

Rigenerazione urbana: a Pavia 17 milioni di euro per opere infrastrutturali

Sottoscritta in mattinata intesa tra Regione e Comune.

Rigenerazione urbana: a Pavia 17 milioni di euro per opere infrastrutturali
Attualità Pavia, 21 Settembre 2022 ore 12:13

Pavia, sottoscritta intesa tra Regione e Comune per rigenerazione della città: pronti 17 milioni di euro per opere infrastrutturali.

Rigenerazione urbana di Pavia

Sottoscritto oggi, mercoledì 21 settembre 2022, dall’Assessore regionale agli Enti Locali, Montagna e Piccoli comuni, Massimo Sertori, e dal Sindaco di Pavia Mario Fabrizio Fracassi, lo schema di Protocollo di Intesa finalizzato alla realizzazione di opere infrastrutturali volte a favorire un intervento di rigenerazione urbana del quadrante nord della città di Pavia.

“Quello di oggi - spiega l’Assessore agli Enti locali - è un primo passo fondamentale di impegno reciproco e di condivisione di un percorso che si formalizzerà in un Accordo di Programma finalizzato a promuovere un processo virtuoso di riqualificazione urbana, attraverso la realizzazione di opere infrastrutturali per un importo totale di circa 17 milioni di euro, con un contributo da parte di Regione Lombardia di 6 milioni di euro. Nel centro della città andremo a recuperare un’area industriale dismessa riconsegnandola ai cittadini di Pavia”.

“Questo perché - rimarca l’Assessore - è prioritario per Regione Lombardia favorire e sostenere, anche economicamente, politiche di rigenerazione urbana attraverso opere considerate di rilevanza strategica, ma soprattutto finalizzate a più ampi progetti di riqualificazione urbana del territorio lombardo”.

“Infatti - continua l’assessore regionale - è ormai noto ed evidente a tutti che gli interventi di rigenerazione urbana innescano importantissimi processi virtuosi legati allo sviluppo dei territori, al miglioramento della qualità della vita nella Regione e di conseguenza al benessere complessivo dei suoi abitanti".

Gli interventi

Le opere proposte rivestono una rilevanza strategica per le connessioni viabilistiche e ciclopedonali con i principali assi viari esterni ed il centro storico della città, quali: la nuova fermata della Linea S13 con il sottopasso ferroviario e la passerella sul Navigliaccio di connessione tra l’ambito di trasformazione Necchi ex Scalo FS ed il Distretto della scienza, della ricerca e del sapere e la nuova radiale di collegamento tra la Tangenziale Est e viale Repubblica, attraverso connessioni dirette su via Olevano.

“In ordine temporale - conclude l’Assessore agli Enti Locali - questa è solo l’ultima operazione per la città di Pavia, che fa seguito infatti ai proficui finanziamenti destinati al San Matteo, all’Istituto Universitario di Studi Superiori (IUSS) e all’Università di Pavia. Interventi che, logisticamente, ricadono sulla città ma che comportano grandi benefici a tutta la cittadinanza lombarda e non solo”.

L’Accordo di Programma sarà promosso dal Comune di Pavia a seguito dell’approvazione delle necessarie varianti alla pianificazione comunale.

"Operazione straordinaria"

Spiega il Sindaco Fracassi:La rigenerazione dell’area Nord di Pavia, in cui sono inseriti anche gli 11 ettari della Necchi, è un’azione strategica, una delle progettualità che stiamo man mano concretizzando, andando ad agire su ogni parte di città: tale azione ha altissime potenzialità di motore ed innesco di processi virtuosi di rigenerazione urbana ad ampio respiro.

E’ un progetto di straordinaria importanza sia per le opere che andremo a realizzare sia per le connessioni che si genereranno, anche in considerazione della posizione, vicina al Centro storico, limitrofa al Quartiere di Città giardino, prospiciente il Distretto della Scienza, della ricerca e del sapere in cui trovano collocazione il Policlinico San Matteo, la Fondazione Mondino, la Fondazione Maugeri e il Polo didattico scientifico dell’Università degli studi di Pavia”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter