Attualità
le regole da seguire

Positivi, quarantene e Green pass: il vademecum di Ats Pavia per cancellare ogni dubbio

Seguire le regole, informarsi dalle fonti ufficiali e approfondire è molto importante in questa nuova fase di incremento dei contagi da Covid-19.

Positivi, quarantene e Green pass: il vademecum di Ats Pavia per cancellare ogni dubbio
Attualità Pavia, 15 Gennaio 2022 ore 10:04

Seguire le regole, informarsi dalle fonti ufficiali e approfondire è molto importante in questa nuova fase di incremento dei contagi da Covid-19. Per questo ATS Pavia ha predisposto un vademecum schematico per capire cosa fare quando si è a contatto con un positivo.

Lo schema di Ats Pavia

Per questo ATS Pavia ha predisposto un vademecum schematico dedicato alle regole da seguire per i soggetti positivi al tampone molecolare o antigenico o per chi viene segnalato come "contatto stretto", che si differenziano a seconda dello status vaccinale o del lasso di tempo trascorso dalla guarigione da Covid-19. ATS, inoltre, riporta anche le informazioni principali relative al corretto "impiego" del tampone (quando farlo, dove farlo e modalità) e quelle relative all’emissione del green pass. A questo proposito, alla voce “green pass” riportata al medesimo link, sono indicati anche i principali passi da seguire nel caso in cui siano trascorse più di 48 ore dalla data del provvedimento ATS di fine isolamento e il green pass non sia stato ancora emesso.

Cosa fare in caso di positività

Cosa fare nel caso di contatto stretto con un positivo

Quando fare tamponi

Ciò che c'è da sapere sul Green pass

Va ricordato che la Certificazione attesta una delle seguenti condizioni:

  • aver fatto la vaccinazione anti COVID-19 (in Italia viene emessa sia alla prima dose sia al completamento del ciclo vaccinale)
  • essere negativi al test antigenico rapido effettuato nelle ultime 48 ore presso un laboratorio autorizzato o in farmacia oppure al test molecolare effettuato nelle ultime 72 ore presso un laboratorio autorizzato
  • essere guariti* dal COVID-19 negli ultimi sei mesi
  • essere guariti* dal COVID-19 e aver fatto una dose di vaccinazione entro 12 mesi dalla malattia
  • aver fatto una dose di vaccinazione e successivamente, dopo almeno 14 giorni dalla data di diagnosi, aver contratto un’infezione da SARS-CoV-2

*Per guarigione si intende l’attestazione di ATS in coerenza con le indicazioni ministeriali; la sola presenza di esito sierologico non è utile ad attestare la guarigione

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter