Attualità
78mila euro in arrivo

Più sostegno alle persone con disabilità grave, aderisce il Comune di Voghera

L'assessore Taverna: "Pensiamo al futuro dei disabili che quando non avranno più i genitori potranno vivere in un’abitazione adeguata"

Più sostegno alle persone con disabilità grave, aderisce il Comune di Voghera
Attualità Voghera, 30 Dicembre 2022 ore 10:47

Il sostegno previsto dall'avviso pubblico "Dopo di Noi" approvato dall'amministrazione supporta l’autonomia abitativa delle persone disabili.

"Dopo di Noi"

Realizzare interventi a favore di persone con disabilità grave, questo è l'obiettivo della città di Voghera che ha approvato le linee operative locali dell'avviso pubblico regionale “Dopo di Noi”. I residenti di Voghera e degli altri Comuni aderenti al piano potranno presentare la domanda che consiste in un progetto di sostegno all’autonomia abitativa.

Il decreto direzione generale Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità di Regione Lombardia ha definito l’importo delle risorse assegnate al Comune di Voghera e si tratta di oltre 78mila euro destinati al sostegno dei disabili gravi e della loro autonomia.

Per il futuro dei più fragili

I Comuni pavesi che hanno aderito all'iniziativa sono Bagnaria, Borgo Priolo, Borgoratto Mormorolo, Brallo di Pregola, Casei Gerola, Cecima, Codevilla, Corana, Cornale e Bastida, Colli Verdi, Godiasco Salice Terme, Menconico, Montalto Pavese e Montesegale. E poi ancora Ponte Nizza, Retorbido, Rivanazzano Terme, Rocca Susella, Romagnese, Santa Margherita di Staffora, Silvano Pietra, Torrazza Coste, Val di Nizza, Varzi, Voghera e Zavattarello.

“Attraverso questo bando pubblico regionale, cercheremo di stimolare la popolazione nel presentare un progetto che va impostato con la finalità di migliorare la qualità della vita – sottolinea l’Assessore ai Servizi Sociali Federico Taverna - Si tratta di progetti finalizzati a creare situazioni di cohousing in condivisione con altri soggetti disabili. Pensiamo al futuro della persona disabile che quando non avrà più i genitori potrà vivere in un’abitazione che abbia gli strumenti fondamentali per garantire l’abitabilità”.

L'assessore Federico Taverna
Seguici sui nostri canali