Attualità
Università

Nuovo polo universitario al Cravino: aule e laboratori per il Dipartimento di Chimica

Un edificio di 20.100 mq cui si aggiunge un piano dedicato alla ricerca per il Dipartimento di Scienze del Farmaco.

Nuovo polo universitario al Cravino: aule e laboratori per il Dipartimento di Chimica
Attualità Pavia, 23 Settembre 2022 ore 15:04

La Giunta ha dichiarato di carattere strategico, nell’ottica del potenziamento dei servizi universitari, la realizzazione del “Nuovo polo universitario per la didattica e la ricerca dei Dipartimenti di Chimica e Scienze del Farmaco”.

Nuovo polo universitario al Cravino

“Prosegue con importanti interventi – dichiara Massimiliano Koch, assessore all'Urbanistica, Edilizia Privata, Sportello Unico per le attività produttive, Ambiente, Decoro Urbano, Verde e Politiche energetiche - la sinergia tra il Comune di Pavia e l’Università che insieme stanno puntando alla valorizzazione del territorio e alla qualità dei servizi offerti”.

L’Università di Pavia ha infatti presentato istanza di dichiarazione di interesse strategico degli interventi finalizzati alla realizzazione di un edificio destinato alla didattica, nell’ambito dell’isolato degli istituti scientifici di via Taramelli, e alla ricerca dei Dipartimenti di Chimica e Scienze del Farmaco, da realizzarsi all’interno del complesso universitario compreso tra via Taramelli, via Bassi e via Aselli.

Gli interventi edilizi sono funzionali all’ampliamento dell’offerta di servizi universitari e al potenziamento e sviluppo del Distretto della Scienza, della Ricerca e del Sapere descritto nello scenario strategico del Piano di Governo del Territorio.

Il progetto

Il progetto descrive le caratteristiche principali del nuovo padiglione, articolandolo in quattro piani funzionali fuori terra, oltre ad un livello ipogeo:

  • il piano interrato è destinato alla collocazione dei parcheggi, oltre che ad alcuni specifici laboratori che prediligono una collocazione interrata ed un'accessibilità carrabile diretta;
  • il piano terreno, con ingresso diretto dalla piazza esterna, ospita le aule didattiche per la didattica frontale, oltre a spazi comuni come il foyer e la caffetteria;
  • nel piano primo sono stati posizionati i laboratori didattici, con elevata presenza di studenti, ma essenzialmente destinati ad attività didattiche specifiche afferenti al Dipartimento di Chimica;
  • al secondo piano sono collocati i laboratori per la ricerca di Chimica;
    nell'ultimo piano sono previsti gli uffici dipartimentali, con gli studi dei docenti e gli spazi per ricercatori e borsisti;

La superficie complessiva di sviluppo dell'edificio è di 20.100 mq cui si aggiunge l'esigenza di integrare un piano dedicato alla ricerca per il Dipartimento di Scienze del Farmaco.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter