Attualità
6 giugno 2022

L'Arma dei Carabinieri compie 208 anni, le celebrazioni a Pavia e l'opera donata da Bressani

Nell'ultimo triennio il Comando di Pavia ha arrestato più di 1.800 soggetti e ne ha denunciati in stato di libertà oltre 10.000.

L'Arma dei Carabinieri compie 208 anni, le celebrazioni a Pavia e l'opera donata da Bressani
Attualità Pavia, 06 Giugno 2022 ore 13:36

Si è tenuta oggi, lunedì 6 giugno 2022, a Pavia in Piazza San Pietro in ciel D’oro, la cerimonia per il 208° annuale di fondazione dell’Arma Dei Carabinieri, a cui hanno partecipato Autorità civili, militari e religiose della Provincia.

L'Arma dei Carabinieri compie 208 anni

La cerimonia si è svolta in diverse fasi fra cui, in primis, l’inaugurazione del monumento in ricordo dei Carabinieri caduti per la difesa della Patria e la salvaguardia delle libere Istituzioni, presso cui è stata deposta una corona di alloro. La celebrazione è proseguita con la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica, poi con l’intervento del Comandante Provinciale Carabinieri di Pavia - Col. t.ISSMI Luciano Calabrò ed ancora con la consegna dei riconoscimenti ai militari distintisi in operazioni di servizio:

  • Maresciallo Maggiore Giuseppe Maria Moriglia;
  • Appuntato Scelto Pietro Picone;
  • Vice Brigadiere Salvatore Leo;
  • Appuntato Scelto Qualifica Speciale Edoardo Cannobbio;
  • Appuntato Scelto Domenico Bombini;
  • nonché al Nucleo Investigativo del Reparto Operativo Carabinieri Pavia per le impeccabili indagini che nel 2021 hanno condotto alla cattura dell’autore di un efferato omicidio di una donna.

Il Comandante Provinciale, nel suo discorso, ha posto l’accento sul quotidiano eroismo dei Comandanti di Stazioni e di tutti Carabinieri che, unitamente alla stima e all’affetto della cittadinanza, contribuiscono a garantire un servizio attento, disponibile e professionale, non disgiunto da una collaborazione fattiva con le altre Istituzioni e gli Enti provinciali.

Nell’ultimo trienno l’Arma dei Carabinieri Pavese, nelle sue vari articolazioni (4 compagnie, 40 stazioni Carabinieri, Reparto Operativo su due Nuclei) ha arrestato più di 1.800 soggetti e ne ha deferiti in stato di libertà oltre 10.000, perseguendo circa l’87% dei reati complessivamente denunciati in questa Provincia.

Al termine della cerimonia, a testimonianza della vicinanza tra l’Arma e il territorio, l’artista pavese Stefano Bressani, ha donato un’opera dedicata ai Carabinieri, che sarà conservata negli uffici del Comando Provinciale di Pavia.

Le principali operazioni

Ecco un piccolo sunto delle principali operazioni di servizio portate a termine dall’Arma pavese, nonché sulla realizzazione del monumento alla memoria.

  • In Provincia di Pavia, estesasi poi nelle province di Bergamo, Brescia e Cremona, una complessa indagine ha consentito al Nucleo Investigativo Provinciale di trarre in arresto una agguerrita e ben organizzata banda che, vestendo uniformi delle Forze dell’Ordine, aveva commesso numerose truffe ai danni di anziani.
  • Nello stradellino e nell’Oltrepò pavese è stata sgominata una banda composta da pregiudicati pendolari provenienti dal sud Italia, che operavano periodiche sortite in quel territorio approfittando del supporto logistico fornito in zona da basisti, resasi responsabile di numerose rapine ad istituti di credito.
  • A Vigevano i Carabinieri hanno stroncato sul nascere un nuovo gruppo criminale che si stava organizzando per compiere rapine e lo spaccio di sostanza stupefacente sequestrando complessivamente 6,150 Kg di cocaina e Kg 150 di hashish, arrestando complessivamente ­­­­9 persone.
  • A Pavia i Carabinieri del Nucleo Investigativo, tra settembre e dicembre dello scorso anno, hanno tratto in arresto 10 dipendenti di un termovalorizzatore lomellino, resisi responsabili di spaccio e traffico di sostanze stupefacenti che, nel corso degli anni, venivano sottratte alla distruzione per essere nuovamente reintrodotte nel mercato della droga lombardo.

L'opera d'arte di Stefano Bressani

L’artista pavese è conosciuto per aver esposto le proprie opere in una mostra ufficiale di Picasso nel 2015, nonché al Festival del Cinema e alla Biennale di Venezia, ove vinse il premio speciale “Open Art Laguna 2016” con la sua prima opera monumentale da esterno. Ha inteso donare al Fondo Assistenza Previdenza e Premi per il personale dell’Arma, in occasione del 208° annuale di fondazione della benemerita, l’opera denominata “Testa d’Artista”, costituita da una scultura con stoffa di abbigliamento, con chiari richiami ai Carabinieri cui è dedicata.

(Foto di copertina: immagine di archivio)

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter