Attualità
Dal 10 gennaio

La Lombardia in zona gialla ferma il post scuola nei nidi e scuole infanzia

Con la ripresa delle attività i servizi funzioneranno con orario 7,30/16,30 con l'obiettivo di garantire il miglior svolgimento delle attività ordinarie.

La Lombardia in zona gialla ferma il post scuola nei nidi e scuole infanzia
Attualità Pavia, 04 Gennaio 2022 ore 16:41

Lombardia in zona gialla: asili nido e scuola dell'infanzia riapriranno con orario 7,30/16,30.

Stop al post scuola nei nidi e scuole infanzia

Dal 3 gennaio la Lombardia è stata inserita nella cosiddetta zona gialla, in conseguenza del significativo aumento dei contagi da Covid 19 (Decreto legge 26 novembre 2021, n. 172 e Ordinanza 31 dicembre 2021 del Ministero della Salute).

In tale situazione, non potrà essere più essere attuato il dispositivo delle "macrobolle" avviato dallo scorso mese di novembre e che ha consentito il prolungamento orario del servizio fino alle 17,30, essendo venuto meno uno dei presupposti fondamentali per applicarlo.

Come previsto dalla delibera di Giunta Comunale, secondo cui "in caso di scenario con livelli più elevati di rischio comunicato da ATS il servizio potrà esser erogato solo prevedendo bolle circoscritte alle singole classi e l’orario di funzionamento tornerà ad essere articolato su 9 ore giornaliere 07:30/16:30", con la ripresa delle attività in zona gialla il prossimo 10 gennaio l'orario di funzionamento di asili nido e scuole d'infanzia sarà articolato dalle 7,30 alle 16,30.

"L'ingresso della Lombardia in zona gialla dallo scorso 3 gennaio - dichiara l'assessore all’istruzione Alessandro Cantoni - determinerà per i servizi comunali 0-6 anni, asili nido e scuole dell'infanzia, la sospensione del prolungamento orario fino alle 17,30. Pertanto con la ripresa delle attività dal prossimo 10 gennaio, i nostri servizi funzioneranno con orario 7,30/16,30 con l'obiettivo di garantire il miglior svolgimento delle attività ordinarie.

Ricordo infatti che l'attivazione del prolungamento orario con il ricorso alle cosiddette macrobolle, ovvero al raggruppamento di più bambini appartenenti a massimo tre sezioni diverse, era stato autorizzato dall'ATS in presenza di scenari di rischio compatibili con la zona bianca.

Nella comunicazione inviata alle famiglie – prosegue Cantoni - abbiamo anche ricordato l'importanza del patto di corresponsabilità firmato ad avvio di anno scolastico per il rispetto di tutte le prescrizioni in materia di prevenzione e contenimento del contagio da Covid 19 a tutela dell'intera comunità scolastica. Auspichiamo di tornare quanto prima in zona bianca e poter riattivare il servizio di prolungamento orario".

Seguici sui nostri canali