Attualità
Pericolo scampato

Inala il diserbante in Calabria ma l'antidoto è a Pavia, salvato dalla consegna super veloce

Grazie alla collaborazione della Polizia Locale di Pavia e di Trenitalia è stata salvata la vita di un uomo

Inala il diserbante in Calabria ma l'antidoto è a Pavia, salvato dalla consegna super veloce
Attualità Pavia, 24 Agosto 2022 ore 12:30

Più di mille chilometri separavano il malcapitato dall'unico modo per salvarsi la pelle. Ma quando c'è di mezzo la vita di una persona non c'è distanza che tenga. A salvarlo la velocissima consegna tramite rete ferroviaria e la collaborazione con la Questura di Pavia.

Ricoverato d'urgenza

L'uomo si trovava in giardino e stava spruzzando il diserbante per eliminare le erbacce quando a causa di dinamiche ancora da chiarire ne ha inalato troppo e si è sentito male.

I soccorsi sono immediatamente intervenuti portandolo di corsa all'ospedale civile Guido Compagna di Corigliano Calabro in provincia di Cosenza. I medici l'hanno visitato e dopo aver capito la gravità della situazione l'hanno ricoverato d'urgenza.

L'ospedale di Corigliano Calabro
L'ospedale di Corigliano Calabro

La collaborazione Polizia-Trenitalia

I dottori dell'ospedale hanno trovato la soluzione all'eccessiva inalazione, un farmaco rarissimo che non avevano a disposizione. Il medicinale era talmente raro che era presente soltanto in un luogo di tutta la penisola, il centro antiveleni di Pavia che si trova a più di mille chilometri dalla località calabra.

Il centro antiveleni di Pavia
Il centro antiveleni di Pavia

Sembrava impossibile riuscire a salvare in tempo l'uomo ma a volte si realizzano dei miracoli. Grazie alla collaborazione tra la Polizia di Stato e Trenitalia è stata organizzata la consegna di vitale importanza.

Mentre i poliziotti della Questura di Pavia si sono diretti presso il centro antiveleni ritirando l’antidoto, la Ferroviaria organizzava il trasporto con Trenitalia.

L'uomo è fuori pericolo

I pacchi contenenti l'occorrente sono stati subito dopo messi sul treno a Milano Centrale e una volta arrivati alla stazione di Paola nel cosentino sono stati presi in carico da una pattuglia della Polizia Stradale che ha dovuto percorrere gli ultimi 100 chilometri in auto per consegnarli ai medici dell’ospedale.

Si è rischiato molto ma la rapidità del treno e degli agenti ha salvato la vita ad una persona che altrimenti non ce l'avrebbe mai fatta. Ora l’uomo si è ripreso, sta meglio ed è fuori pericolo.

Si tratta di un episodio toccante che fa riflettere. I mezzi di trasporto italiani spesso soggetti a critiche si sono rivelati incredibilmente efficienti in una situazione d'emergenza come questa.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter