Attualità
ATS Pavia

Il territorio di Pavia può contare su 16 nuovi medici di medicina generale

Consegnati i diplomi del corso di formazione specifica in medicina generale per il polo didattico di Pavia.

Il territorio di Pavia può contare su 16 nuovi medici di medicina generale
Attualità Pavia, 30 Marzo 2022 ore 11:31

Sul territorio di Pavia si sono diplomati 16 medici di medicina generale.

16 medici di medicina generale diplomati sul territorio di Pavia

Si è ufficialmente concluso con la consegna dei diplomi presso la sede di ATS, il corso di formazione specifica in medicina generale triennio 2017/2020 per il polo didattico di Pavia. A consegnare gli attestati Lorella Cecconami, Direttore generale di ATS Pavia e Alessandro Colombo, direttore dell’accademia di formazione per il servizio sociosanitario lombardo Polis Lombardia. Presenti per i saluti istituzionali anche Giovanni Palli – Presidente della Provincia di Pavia, Claudio Lisi – Presidente dell’Ordine dei Medici e Marco Paternoster – Direttore generale ASST di Pavia.

A ricevere l’attestato 16 dottori e dottoresse, che hanno completato il percorso formativo in un periodo e in un contesto ancora fortemente impattato dall’emergenza sanitaria. Sono: Ambrosini Brunella, Aprile Eros, Balduzzi Valerio Maria, Bertoldi Paola, Brusotti Andrea, Caime Francesca Nadia, Cicero Enrico, Geri Matteo, Grosu Larisa, Lodi Gabriele, Maghenzani Consuelo Maria, Massoni Elena, Pesce Patrick, Pippo Maria Sole, Zaninetta Elena, Zucca Maria Gabriella.

“La consegna di questi diplomi – ha sottolineato il direttore generale di ATS Pavia, portando anche i saluti di Antonio Riviezzi, presidente della conferenza dei sindaci e Stefano Manfredi, Direttore generale IRCCS Policlinico San Matteo – chiude un percorso formativo iniziato nel 2017 e inevitabilmente segnato dall’emergenza sanitaria Covid-19. I medici di medicina generale rappresentano il primo anello di collegamento con i pazienti, di cui dovranno interpretare bisogni ed esigenze.

Negli ultimi due anni, l’apporto della medicina territoriale è stato fondamentale, tra interventi con le USCA, attività di contact tracing e molto altro. Sensibilità, delicatezza e propensione al dialogo saranno i punti cardine su cui dovranno basare l’attività, garantendo ogni giorno la miglior assistenza sanitaria territoriale possibile, senza perdere la passione e l’entusiasmo che sono alla base di questa importante professione”.

Durante la cerimonia è intervenuto anche il dott. Giorgio Monti, coordinatore didattico MMG Polo formativo di Pavia, che ha rivolto ai giovani medici un messaggio di fiducia, rimarcando l’importanza del percorso professionalizzante. Molto apprezzato anche l’intermezzo del dott. Andrea Migliorini, medico e attore, che ha portato ai giovani diplomati un messaggio sul valore della comunicazione nel lavoro del Medico di Medicina generale.

"Due parole: grazie e aiuto"

Ha concluso infine il dott. Colombo, direttore di Polis Lombardia: “Due parole: grazie e aiuto. Grazie perché avete cominciato secondo un modello che nel frattempo è cambiato e in quel crocevia che è stato il Covid, nell’incertezza e nella confusione, senza tirarvi indietro. Aiuto significa dateci una mano: il corso non è più per diventare MMG ma è un corso di MMG. Aver fatto il tirocinio qui significa avere dei legami a vostra disposizione, questa comunità di professionisti non deve disperdersi ma essere utile a chi arriverà dopo di voi”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter