Attualità
Dal 10 al 13 aprile

I vini dell’Oltrepò protagonisti a Vinitaly 2022 in abbinamento con riso Carnaroli da Carnaroli pavese

Il più importante Salone internazionale dei vini e dei distillati riapre le porte dal 10 al 13 aprile a Verona.

I vini dell’Oltrepò protagonisti a Vinitaly 2022 in abbinamento con riso Carnaroli da Carnaroli pavese
Attualità Oltrepò, 05 Aprile 2022 ore 15:32

Vinitaly 2022, protagonisti i vini dell'Oltrepò Pavese e il riso Carnaroli pavese. Dopo due anni di stop il più importante Salone internazionale dei vini e dei distillati riapre le porte dal 10 al 13 aprile a Verona.

Vinitaly 2022

Dopo due anni di stop il più importante Salone internazionale dei vini e dei distillati riapre le porte dal 10 al 13 aprile a Verona. La collettiva guidata da Camera di Commercio attraverso la sua Azienda Speciale Paviasviluppo troverà spazio come sempre nel padiglione lombardo insieme al Consorzio Tutela Vini Oltrepò pavese.

Una qualificata rappresentanza di 30 produttori pavesi pronti a presentare le proprie eccellenze ad operatori e buyer nazionali e internazionali.

“E’ una presenza importante quella del nostro territorio - dichiara il Commissario Straordinario Giovanni Merlino -, un segnale incoraggiante che testimonia la precisa volontà di affermare la qualità dei vini pavesi su un palcoscenico internazionale come Vinitaly nonostante il periodo di incertezza globale”.

Non mancherà il servizio degustazione riservato alla collettiva pavese. Quest’anno saranno serviti risotti cucinati con un’altra eccellenza del nostro territorio quale il riso a marchio “Carnaroli da Carnaroli pavese”, promosso dalla Camera in collaborazione con le associazioni agricole locali nell’ambito di un progetto di valorizzazione della filiera certificata. In particolare quello di lunedì 11 aprile 2022 sarà un risotto “stellato” preparato dallo chef Giovanni Ricciardella.

I vini

I dati sul vino parlano di un forte recupero nel 2021 dell'export lombardo con un valore di circa 290 milioni di euro e un +11,8% rispetto al 2020.

Segnali ottimistici che hanno spinto “VeronaFiere” a incrementare la presenza di buyer stranieri coprendo le aree più strategiche dall’Atlantico al Pacifico fino all’Europa e, da quest’anno, anche all’Africa.

Ad arricchire la rassegna numerosi eventi, presentazioni e degustazioni e nello spazio lombardo un’ampia sala degustazioni animata con momenti formativi per giornalisti, convegni e masterclass.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter