Attualità
Fare chiarezza

Cosa fare se sei un positivo o un contatto di un positivo? Il Vademecum di ATS Pavia

Le nuove disposizioni per casi e contatti.

Cosa fare se sei un positivo o un contatto di un positivo? Il Vademecum di ATS Pavia
Attualità Pavia, 03 Gennaio 2022 ore 10:27

Nuove disposizioni per casi e contatti a partire dal 30 dicembre 2021: tutte le regole e come comportarsi. Ecco il Vademecum di ATS Pavia su come comportarsi.

Cosa fare se sei un positivo o un contatto di un positivo?

Il CASO POSITIVO”:

è il soggetto che ha effettuato un tampone (molecolare o antigenico rapido) che è stato refertato con risultato positivo.

  • è sempre contagioso, deve isolarsi per: 10 giorni continuativi oppure 7 giorni continuativi se vaccinato con 2 dosi da meno di 120 gg o con 3 dosi
  • è da considerarsi in isolamento con provvedimento di isolamento di ATS PAVIA
  • riceve un sms, con un link che lo indirizza ad una pagina dell’ATS Pavia in cui può: scaricare il provvedimento di isolamento; Indicare i contatti avuti nelle 48 ore precedenti all’esordio dei sintomi o alla data del tampone se asintomatico; Prenotare il tampone di fine isolamento dopo 10 giorni dal primo (cioè dall’11° giorno in poi), con almeno 3 giorni senza sintomi (è possibile anche recarsi presso i punti tampone sul territorio (vedi elenco alle pagine tamponi molecolari e tamponi antigenici), anche senza appuntamento, portando con sé il provvedimento di isolamento in formato pdf ricevuto da ATS Pavia)
  • è segnalato in Prefettura e al Sindaco

Dall’11° giorno (8° se vaccinato con 2 dosi da meno di 120 gg o con 3 dosi) in poi effettua un tampone di controllo (preferibilmente molecolare)

• se il tampone di controllo risulta NEGATIVO, riceverà dal giorno successivo il provvedimento di fine isolamento. Il risultato sarà trasmesso al Ministero della salute che entro 24 ore aggiornerà il suo stato e il green pass

• se il tampone di controllo all’11° giorno (oppure 8°) risulta ancora POSITIVO, può ripetere dopo 7 gg; in ogni caso, a 21 giorni dal primo tampone, con almeno 7 giorni senza sintomi, si conclude l’isolamento.

Il positivo riceverà attestazione di fine isolamento con tampone negativo o alla fine dei 21 giorni dall’ATS Pavia via sms e/o email.

Solo si tratta di lavoratore dipendente, per il rientro lavorativo è necessario un tampone negativo, per cui è possibile prenotare ulteriore tampone dopo 7 giorni dal secondo tampone, tramite l’sms ricevuto per prima positività. Dopo il 21 giorno è comunque libero di effettuare tampone molecolare o antigenico privatamente.

Comportamento da tenere:

  • Isolarsi per almeno 10 giorni, da tutti i soggetti conviventi;
  • Non invitare nessuno in casa;
  • Non condividere spazi con altri soggetti;
  • Lavarsi spesso le mani;
  • Utilizzare in modo esclusivo il bagno o pulirlo ad ogni utilizzo se è un bagno condiviso;
  • Utilizzare asciugamani personali;
  • Utilizzare stoviglie personali;
  • Arieggiare spesso la stanza in cui ti trovi;
  • Non deve lasciare il domicilio;
  • Non deve andare in PS o in strutture sanitarie se non necessario;
  • Contattare il tuo medico curante se dopo la positività compaiono sintomi;
  • Chiamare il 112 se i sintomi peggiorano (soprattutto febbre alta e tosse)

Nota: Ogni volta che il tampone di controllo a fine periodo risulterà NEGATIVO, riceverà dal giorno successivo il provvedimento di fine quarantena di ATS PAVIA. Si raccomanda di non effettuare tamponi PRIMA della scadenza dei termini indicati (prima del 10° o 7° giorno), in quanto non sarà considerato valido)

Il “CONTATTO STRETTO”

E' una persona che è venuta in contatto prolungato (più di 15 minuti) e senza protezione con un caso positivo. Viene segnalato dal caso positivo ed inserito dallo stesso sul portale dell’ATS Pavia.

Il comportamento da tenere, a seguito del Decreto Legislativo 229 del 30 dicembre è differenziato:

SE NON È VACCINATO OPPURE È VACCINATO SOLO CON LA PRIMA DOSE DA MENO DI 14 GG

  • E' in isolamento fiduciario (quarantena):
  • Per 10 giorni continuativi dall’ultimo contatto con il positivo,
  • Deve eseguire un tampone di fine quarantena (a patto che non abbia avuto sintomi) dall’11° giorno in poi recandosi presso le farmacie del territorio (vedi elenco) , si consiglia di chiamare prima, portando il provvedimento di quarantena ricevuto da ATS Pavia in seguito a inserimento da parte del soggetto positivo nell’sms ricevuto

Ad esempio: contatto di una persona vaccinata con prima dose in data 21 dicembre (meno di 14 giorni)  con positivo in data 31 dicembre: isolamento dal 1 gennaio al 10 gennaio . Tampone dal 11 gennaio in poi

SE È VACCINATO CON DUE DOSI MA SONO PASSATI OLTRE 120 GG DALL’ULTIMA DOSE ED È ASINTOMATICO

  • E' in isolamento fiduciario (quarantena):
  • Per 5 giorni dall’ultimo contatto con il positivo
  • Deve eseguire un tampone di fine quarantena ( sempre a patto che non abbia avuto sintomi) dal 6° giorno in poi recandosi presso le farmacie del territorio. È consigliabile di chiamare prima per verificare la disponibilità, portando il provvedimento di quarantena ricevuto da ATS Pavia con sms in seguito all’inserimento da parte del soggetto positivo

Ad esempio: contatto di un vaccinato con seconda e ultima dose il 10 giugno 2021, oltre 120 giorni, con positivo in data 31 dicembre: isolamento dal 1 gennaio al 5 gennaio. Tampone dal 6 gennaio in poi

SE È VACCINATO CON DUE DOSI DA MENO DI 120 GG DALL’ULTIMA DOSE OPPURE VACCINATO  CON 3 DOSI OPPURE GUARITO DA MENO DI 120 GIORNI

SE È ASINTOMATICO

  • non è in isolamento fiduciario (niente quarantena):
  • sorveglia l’eventuale comparsa di sintomi per 5 giorni dal contatto
  • ha l’obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 per almeno 10 giorni dall’ultima esposizione al caso;

SE È SINTOMATICO:

  • se compaiono sintomi quali febbre o tosse deve eseguire un tampone molecolare o antigenico rapido alla prima comparsa dei sintomi
  • deve eseguire un tampone molecolare o antigenico rapido dopo il 5° giorno dal contatto con caso positivo
  • se il tampone risulta negativo non fa quarantena ma ha l’obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 per almeno 10 giorni dall’ultima esposizione al caso;
  • se il tampone risulta positivo rispetta un isolamento di 7 giorni a patto che gli ultimi 3 siano asintomatici ed effettua un tampone molecolare o antigenico rapido dall’8° giorno in poi

SE È UN OPERATORE SANITARIO O SOCIO SANITARIO (ED È VACCINATO CON 3 DOSI)

  • non è in isolamento
  • effettua un tampone ogni giorno per 5 giorni

Nota: se inserendo i propri dati nell’sms ricevuto come contatto di positivo il sistema dà errore, avvisare il soggetto positivo che può modificare o eliminare e reinserire il nominativo del contatto. Probabilmente ha compilato in modo non corretto la segnalazione dei dati del contatto

Il “CONTATTO A BASSO RISCHIO”:

è una persona che:

  • ha avuto un contatto diretto (faccia a faccia) con un caso COVID-19, ad una distanza inferiore ai 2 metri e per meno di 15 minuti;
  • si è trovata in un ambiente chiuso (ad esempio aula, sala riunioni, sala d'attesa dell'ospedale) o che ha viaggiato con un caso COVID-19 per meno di 15 minuti;
  • tutti i passeggeri e l’equipaggio di un volo in cui era presente un caso COVID-19, ad eccezione dei passeggeri seduti entro due posti in qualsiasi direzione rispetto al caso COVID-19, dei compagni di viaggio e del personale addetto alla sezione dell’aereo/treno dove il caso indice era seduto che restano classificati contatti ad alto rischio;
  • un operatore sanitario o altra persona che fornisce assistenza diretta ad un caso COVID-19 oppure personale di laboratorio addetto alla manipolazione di campioni di un caso COVID-19, provvisto di DPI raccomandati

Non è necessaria quarantena ma dovranno essere mantenute le comuni precauzioni igienico-sanitarie. Se non è stato possibile garantire l’uso della mascherina, tali contatti dovranno sottostare a sorveglianza passiva.

Seguici sui nostri canali