Struttura Covid Free

Contagi in calo: all'ospedale unificato Broni-Stradella chiuso il reparto Covid

In considerazione dell'attuale trend epidemico.

Contagi in calo: all'ospedale unificato Broni-Stradella chiuso il reparto Covid
Attualità Oltrepò, 30 Aprile 2021 ore 13:48

Chiusura del Reparto COVID dell’Ospedale Unificato di Broni-Stradella che oggi ha ricevuto anche la visita del Commissario Straordinario Dottor Marco Paternoster.

All'ospedale unificato Broni-Stradella chiuso il reparto Covid

In considerazione dell'attuale trend epidemico, che evidenzia un’ulteriore riduzione dei ricoveri di pazienti COVID, ASST Pavia ha comunicato la chiusura del reparto COVID dell’Ospedale Unificato di Broni-Stradella, a partire dalla serata di mercoledì 28 aprile 2021.

Il Reparto, ora disattivato, era stato allestito presso le Unità Operative di Medicina Interna e Riabilitazione, diretti dal Dott. Giovanni Ferrari e dalla Dott.ssa Maria Cristina Caffetti.

L'Unità Operativa Complessa di Medicina Interna svolge la propria attività di diagnosi e cura in regime di ricovero ordinario (reparti di degenza), Day-Hospital, Macroattività Ambulatoriale Complessa (MAC), attività ambulatoriale. I pazienti vengono ricoverati principalmente per patologie acute o riacutizzazioni di patologie croniche, con provenienza dal Pronto Soccorso o traferiti da altri reparti, oppure, in minima parte, attraverso ricoveri programmati.

L'Unità Operativa di Riabilitazione Specialistica, invece, effettua prestazioni in regime di ricovero ordinario ed è dedicata al trattamento riabilitativo delle disabilità determinate da patologie del sistema nervoso centrale e periferico, da traumatismi del sistema muscolo-scheletrico, da esiti di artoprotesi e patologie reumatologiche.

La visita del Commissario Straordinario

La struttura, ora Covid free, ha ospitato nella giornata odierna anche il nuovo Commissario Straordinario di ASST Pavia, Dott. Marco Paternoster, che durante la visita ha incontrato il Direttore Medico di Presidio, Dott.ssa Barbara Russo e i Primi Cittadini di Broni e Stradella, Antonio Riviezzi e Alessandro Cantù.