Attualità
Pavia

All'Università di Pavia studiosi di fama mondiale per capire il presente e il futuro della ricerca medica

Dal 26 maggio al 2 giugno la Summer School "Medical Research: Law, Science & Tecnologies" una 6 giorni internazionale e interdisciplinare dedicata alla ricerca medica.

All'Università di Pavia studiosi di fama mondiale per capire il presente e il futuro della ricerca medica
Attualità Pavia, 25 Maggio 2022 ore 09:25

Spring School internazionale all'Università di Pavia dal 26 maggio al 2 giugno 2022: "Medical Research: Law, Science & Tecnologies", studiosi di fama mondiale per capire il presente e il futuro della ricerca medica.

Summer School "Medical Research: Law, Science & Tecnologies"

Si terrà dal 26 maggio al 2 giugno presso l'Università degli Studi di Pavia la Summer School "MEDICAL RESEARCH: LAW, SCIENCE & TECHNOLOGIES" una 6 giorni internazionale e interdisciplinare dedicata alla ricerca medica che riunisce studiosi di fama mondiale tra i massimi esperti dei temi proposti.

Verrà offerto un quadro multidisciplinare, approfondendo l’importanza dell’interazione tra i campi di ricerca per favorire lo sviluppo scientifico nell’ambito delle nuove tecnologie e del crescente uso dell’intelligenza artificiale nella medicina e non solo.

L'importanza della ricerca

La School mira ad approfondire l’importanza della ricerca, punta sui progressi tecnologici di sviluppo dell’ingegneria informatica e della medicina, con un focus su quadro giuridico in tema di Diritto Sanitario, Diritto Pubblico e Diritto Pubblico Comparato.

Alle relazioni di professori universitari, si affiancano relazioni di insigni docenti di Sistemi Sanitari, Sistemi Informativi e Ingegneria Informatica chiamati a commentare, in chiave tecnico-disciplinare e secondo la lente della propria disciplina, le ultime evoluzioni normative.

L'obiettivo è l’acquisizione di nuove conoscenze e saperi scientifici, tecnici e culturali utili al perfezionamento delle competenze professionali in materie giuridiche e interdisciplinari. I relatori saranno scienziati internazionali nel campo del diritto della medicina e delle tecnologie, ricercatori e consulenti del Parlamento europeo e responsabili di centri di ricerca.

Il programma

La prima giornata, in programma il 26 maggio, tratterà di dilemmi medici e processo decisionale, in un compromesso tra autonomia e paternalismo.

Verrà inaugurata dal Rettore dell'Università di Pavia Francesco Svelto e da Silvia Figini Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali. A seguire l'intervento introduttivo di Renato Balduzzi, ordinario di diritto costituzionale e di diritto pubblico comparato all'Università Cattolica del Sacro Cuore, esperto di diritto costituzionale della salute e di diritto sanitario e già Ministro della salute.

Il 27 maggio si parlerà invece di sistemi sanitari pubblici, tra autonomia e responsabilità medica.

Il 28 maggio il tema approfondito sarà invece quello della terapia Car-T e nuovi diritti.

La giornata del 31 maggio sarà invece dedicata all'intelligenza artificiale, proprietà intellettuale e brevettabilità.

La School si chiuderà il 1° giugno coi temi di medicina alternativa, rimedi naturali e diritto, rapportati al progresso tecnologico.
Chiuderà i lavori una lezione di Frank Pasquale, Professore di diritto alla Brooklyn Law School,  un noto esperto di diritto dell'Intelligenza Artificiale, degli algoritmi, e dell'apprendimento automatico e autore del saggio "The Black Box Society: The Secret Algorithms That Control Money" .

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter