Menu
Cerca
20 maggio

All'Orto Botanico di Pavia due giorni di iniziative per la "Giornata Mondiale delle Api"

Scoprire il mondo di un insetto fondamentale per la biodiversità.

All'Orto Botanico di Pavia due giorni di iniziative per la "Giornata Mondiale delle Api"
Attualità Pavia, 19 Maggio 2021 ore 11:59

Il 20 maggio si festeggia la quarta Giornata Mondiale delle Api indetta dalle Nazioni Unite per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza degli impollinatori, sui rischi a cui sono sottoposti e sul loro contributo allo sviluppo sostenibile.

Giornata Mondiale delle Api

La scelta di questa data si deve allo sloveno Anton Janša, nato appunto il 20 maggio del 1734, considerato un pioniere delle tecniche dell’apicoltura moderna.

In realtà tra i primi importanti studiosi delle api ci fu anche Giovanni Antonio Scopoli, direttore dell’Orto Botanico pavese tra il 1777 e il 1788, il primo a scrivere della fecondazione di una regina con i fuchi in aria nel 1763 nel suo libro Entomologia Carniolica.

Ma perché l’urgenza di richiamare l’attenzione dell’opinione pubblica internazionale su questi insetti?

Poco o nulla si sta facendo per limitare la rapida diminuzione a cui le api e molti altri insetti stanno rapidamente andando incontro a causa delle sconsiderate politiche agricole contemporanee.

Insieme ad altri insetti impollinatori, ma anche ad uccelli e pipistrelli, si stima che le api assicurino con la loro attività circa il 35% della produzione mondiale delle colture, aumentando la produzione di quasi la metà delle coltivazioni su cui si basa l’alimentazione di tutto il mondo, per non parlare delle molte specie vegetali da cui derivano importanti farmaci.
In concreto, si calcola che le api forniscano al settore agricolo europeo un contributo pari almeno a 22 miliardi di euro l’anno, ben superiore al valore economico dei soli prodotti apistici.

Giornata Mondiale per la Biodiversità

Proprio il 22 maggio ricorre anche la Giornata mondiale per la biodiversità: e anche in questo campo molti studi hanno confermato che l’apporto delle api al mantenimento della biodiversità è di fondamentale rilevanza, dal momento che con la loro attività aumentano sensibilmente la produzione di semi e di conseguenza il ripristino della vegetazione anche nelle regioni con ambienti molto deteriorati.

Appuntamenti nel weekend

Per questo anche il Sistema Museale di Ateneo dell’Università di Pavia e il suo Orto Botanico hanno deciso di organizzare due giornate rivolte in particolare a famiglie e giovanissimi affinché anche loro possano farsi consapevoli paladini di questa importantissima battaglia.

Sabato 22 e domenica 23 maggio si parlerà e giocherà dunque su questo tema insieme alla Rete degli Orti Botanici della Lombardia, all’Associazione Amici dell’Orto Botanico e al Soroptimist Club di Pavia che, nell’anniversario dei cento anni di attività del Soroptimist International, ha aderito al progetto nazionale ‘Oasi delle Api’ e, dopo aver già svolto un convegno sul mondo delle api, partecipa all’iniziativa dell’Orto Botanico portando un’arnia (che poi verrà regalata a un’apicoltrice) e una “casetta per gli altri impollinatori”, che verrà invece donata proprio all’Orto Botanico.

Esperti e appassionati del mondo apistico inviteranno a vedere dal vero i fiori con gli occhi delle api, riveleranno i segreti di arnie e ‘hotel’ per impollinatori, sveleranno le origini del sapore del miele e molto altro, per ricordarci che per consentire alle api non solo di produrre circa 1,7 miliardi di tonnellate di miele e altri prodotti, ma anche di continuare a conservare la biodiversità del mondo vegetale, è importante che l’ambiente sia gestito seguendo tecniche coerenti e appropriate.

PROGRAMMA - sabato 22 MAGGIO
Ore 15.30 e ore 16.30
OCCHI - Alla scoperta dell'Orto botanico con i nostri occhi, con occhi tecnologici, con gli occhi degli animali, senza occhi e con gli occhi della fantasia.
Passeggiata itinerante in 5 tappe per allenare lo sguardo all'osservazione di fiori e piante utilizzando diversi strumenti, semplici ma efficaci, con un focus sugli impollinatori.

Ore 16.30 e ore 17.45
CI VUOLE UN FIORE – LA STORIA DELL’IMPOLLINAZIONE
Un viaggio emozionante alla scoperta del FIORE e delle sue trasformazioni: si comincia analizzando le varie parti dei fiori creando un diagramma fiorale da portare a casa, partendo da campioni veri da osservare anche con lenti di ingrandimento. Si prosegue poi scoprendo l'affascinante processo dell'impollinazione e la trasformazione da fiore a frutto.
A cura di: Rete degli Orti Botanici di Lombardia
QUANTO: € 3,00 a partecipante (adulti e bambini) compreso biglietto di ingresso
DURATA: 60’
PRENOTAZIONE: obbligatoria fino esaurimento posti a prenotazione.musei@unipv.it
TARGET: famiglie

Ore 15.00 e 15.30
CASE E ‘HOTEL’ PER API E ALTRI INSETTI IMPOLLINATORI
Com’è fatto un alveare? Tutti gli impollinatori hanno una ‘casa’? Breve viaggio all’interno di un’arnia per scoprire come è fatta, a cosa servono le sue componenti e perché risponde alle esigenze delle api. Ultima tappa in ‘hotel’ per conoscere gli altri insetti impollinatori e imparare come ospitarli e proteggerli.
A cura di: Soroptimist Club di Pavia (Rino Rocchelli e Luisa Erba)
QUANTO: compreso nel biglietto di ingresso
DURATA: 20’-30’
PRENOTAZIONE: obbligatoria fino esaurimento posti a prenotazione.musei@unipv.it
TARGET: famiglie

PROGRAMMA - domenica 23 MAGGIO
Ore 10.30
MIELE, API E PIANTE: ALLE ORIGINI DI UN DOLCE PRODOTTO
L’assaggio di alcuni tipi di miele commerciali permetterà di scoprire che ogni miele ha un suo sapore e un suo aroma, riconducibili a un vegetale. Quali sono queste piante e come sono fatte? Quali proprietà salutistiche hanno? Possono avere aspetti tossici? Una visita per scoprire le origini del miele e le curiosità legate all’uso e al commercio di questo affascinante prodotto.
A cura di: Associazione Amici dell’Orto Botanico (Francesco Sartori)
QUANTO: compreso nel biglietto di ingresso per i membri dell’Associazione Amici dell’Orto Botanico; € 3,00 (adulti e bambini) per i non soci
DURATA: 60’
PRENOTAZIONE: obbligatoria fino esaurimento posti a prenotazione.musei@unipv.it
TARGET: tutti

Ore 16.00
BEE-HAPPY
Come riconoscere le api tra i tanti insetti che volano sui cespugli fioriti? Come vedono le api e come raccolgono nettare e polline dai fiori colorati? Con semplici giochi e grazie all'arnia didattica sarà affascinante vedere da vicino queste amiche operose e scoprire quanto importante è il loro ruolo ecologico nell'ambiente.
A cura di: ADMaiora
QUANTO: € 8,00 a partecipante (adulti e bambini per l'attività + biglietto di ingresso ridotto € 1,50
DURATA: 60’
PRENOTAZIONE: obbligatoria fino ad esaurimento posti a https://www.admaiora.education/it/mostre-ed-eventi/museo-di-storia-naturale-di-pavia/famiglie-e-bambini/bee-happy
TARGET: Visita-laboratorio per famiglie con bambini dai 5 anni

Uso della mascherina obbligatorio per tutti i partecipanti e per tutta la durata dell’attività.