Attualità
ATS Pavia

A Pavia parte il progetto residenziale per adulti con autismo

Un piano di intervento sperimentale realizzato in co-progettazione con il territorio.

A Pavia parte il progetto residenziale per adulti con autismo
Attualità Pavia, 04 Marzo 2022 ore 16:53

L'assessore regionale Alessandra Locatelli a Pavia: al via il progetto residenziale per adulti con autismo. Un piano di intervento sperimentale realizzato in co-progettazione con il territorio

A Pavia parte il progetto residenziale per adulti con autismo

Ieri mattina, giovedì 3 marzo 2022, l’Assessore alla famiglia, solidarietà sociale, disabilità e pari opportunità di Regione Lombardia Alessandra Locatelli ha incontrato i vertici di ATS Pavia nell’ambito della presentazione del progetto residenziale per adulti con autismo, avviato per rispondere ai bisogni complessi delle persone con autismo a basso funzionamento e delle loro famiglie.

Grazie a questa iniziativa, sul territorio pavese verrà realizzato un modello residenziale di co-progettazione a tradizione familiare-genitoriale supportato da enti pubblici e dal privato sociale, attraverso una logica sussidiaria proattiva e di corresponsabilità. Le risorse economiche e organizzative dei servizi e delle misure esistenti verranno integrate con le risorse del PNRR attraverso la presentazione di manifestazione di interesse da parte dei due ambiti territoriali in cui sono ubicate le strutture interessate dal progetto: Fondazione “Il Tiglio” a Sant’Alessio con Vialone (PV) e Villa Marta a Pavia.

L’elemento qualificante di questo progetto, di cui ATS Pavia ha coordinato il lavoro di presentazione, è la partecipazione degli enti e dei soggetti che da anni si occupano delle persone con autismo: la Fondazione “Il Tiglio”, la Cooperativa “Marta”, il tecnico fiduciario Anffas (Associazione nazionale famiglie di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale) Marco Bollani, il direttore del Dipartimento di Salute Mentale di ASST Pavia nonché professore ordinario di psichiatria dell’Università di Pavia prof. Pierluigi Politi, e l’Associazione Autismo Pavia onlus.

Sottolinea la dott.ssa Lorella Cecconami, direttore generale di ATS Pavia: “Il progetto sperimentale di residenze per adulti con autismo è nato con l’obiettivo di rispondere alle esigenze del territorio, che chiedeva sempre più a gran voce una risposta ai bisogni dei soggetti a basso funzionamento e delle loro famiglie, e non sarebbe stato possibile senza l’aiuto e il supporto degli enti locali – pubblici e privati. Ringrazio quindi l’assessore Locatelli per la sua presenza qui oggi e per il supporto dato all’iniziativa, il Sindaco del Comune di Pavia e il Sindaco del Comune di Siziano in qualità di rappresentanti dei due ambiti territoriali coinvolti – Pavia e Alto e Basso Pavese – per la disponibilità e sensibilità dimostrate”.  

Moltissime le persone presenti all’incontro in rappresentanza dei Comuni e delle associazioni, cooperative e fondazioni coinvolte nel progetto alle quali l’assessore Locatelli ha detto – “Nel Pavese, così come in altri territori lombardi ho avuto modo di conoscere da vicino alcune straordinarie realtà che offrono servizi preziosi per le persone con disabilità e le loro famiglie.  

Ne è dimostrazione il progetto presentato oggi presso la sede di ATS, che in una residenza alla periferia di Pavia offre percorsi di accompagnamento all’autonomia per 16 ragazzi con autismo. È un’iniziativa di grande valore, che dimostra come sia possibile avviare percorsi concreti di inclusione per dare risposte mirate alle persone e alle loro famiglie”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter