Presidente Guerra: Un minuto di silenzio per gli amministratori locali lombardi che hanno perso la vita durante l'epidemia

Presidente Guerra: Un minuto di silenzio per gli amministratori locali lombardi che hanno perso la vita durante l'epidemia
29 Giugno 2020 ore 09:51

L’omaggio del Presidente di Anci Lombardia in apertura dell’Assemblea

Si è aperta con un minuto di silenzio per ricordare le vittime che hanno perso la vita a causa del Coronavirus, l’assemblea ordinaria di Anci Lombardia, che per la prima volta riunisce, in via telematica viste le misure di sicurezza previste a causa del Coronavirus, i 1.352 comuni lombardi associati.

“E’ un omaggio alle vittime del nostro Paese e della nostra regione e in particolare un omaggio agli amministratori locali lombardi che hanno perso la vita durante l’epidemia”, ha detto il presidente di Anci Lombardia Mauro Guerra.

Aprendo i lavori dell’assemblea, Guerra ha ricordato Carlo Alberto Aprile, consigliere comunale di Pontirolo Nuovo (Bergamo) e membro del direttivo di Anci Lombardia, Raimondo Balicco, sindaco di Mezzoldo (Bergamo), Lorenzo Colombo, consigliere comunale di Cassano d’Adda (Milano), Luca Gerlinzani, assessore di Cornate d’Adda (Monza Brianza), Pierangelo Nonini, sindaco di Novate Mezzola (Sondrio), Giorgio Valoti, sindaco di Cene (Bergamo).

“Anci Lombardia – ha spiegato Guerra – ha affrontato uno sforzo particolare e il sistema ha retto, per questo ringrazio tutti, abbiamo di fronte un momento impegnativo e insieme a questo ci attende un autunno impegnativo sotto il punto di vista economico e sociale. Per questo abbiamo bisogno di irrobustire le nostre competenze per poter rispondere ai Comuni”. “La priorità – ha aggiunto – è mantenere alta la vigilanza. Non è una ripresa semplice anche dal punto di vista della tenuta sociale con l’emergere delle nuove figure di povertà. C’è la necessità di certezze da parte del Governo per affrontare i problemi di sostenibilità finanziaria, non possiamo permetterci di far collassare i Comuni che vedono ridotte le entrate e aumentate invece le spese causa covid. È assolutamente necessario quindi un sostegno adeguato per permettere ai Comuni di chiudere i propri bilanci”.

“Anci Lombardia nei mesi del lockdown ha continuato a essere operativa a fianco dei Comuni” ha aggiunto il Segretario Generale di Anci Lombardia Rinaldo Mario Redaelli. “Dal 21 febbraio abbiamo assistito i Comuni intensificando l’attività di comunicazione e informazione per aggiornare costantemente in merito ai provvedimenti nazionali e regionali. Per fornire un accesso rapido alle informazioni e alla raccolta normativa, abbiamo creato una pagina dedicata del sito ufficiale. In tutto, a supporto dei Comuni, abbiamo inviato 288 Circolari, pubblicato 220 notizie sul nostro sito, 41 comunicati stampa, 18 newsletter e 243 post sui social. Dal 20 maggio abbiamo riaperto la sede e siamo pronti per riattivarci per iniziative che, lentamente e nel rispetto delle norme, potranno far ripartire le attività. Per migliorare la sicurezza e rendere operativa la sede abbiamo investito circa 12mila euro, ora siamo pronti per affrontare le nuove sfide che ci attendono”.

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia