PER NON ANNOIARSI

Cosa fare a Pavia nel weekend del 23 e 24 maggio 2020

Appuntamenti ed eventi in questa ultima fase di lockdown... anche se solo in virtuale.

Cosa fare a Pavia nel weekend del 23 e 24 maggio 2020
Pavia, 22 Maggio 2020 ore 09:30

E chi lo dice che in tempo di lockdown non si possa fare qualcosa di divertente, piacevole e istruttivo? In questo primo weekend di fine quarantena (anche se ormai sembra lontano anni luce il regime duro, “da 41bis”, delle prime settimane) vi riproponiamo la nostra tradizionale rubrica “Cosa fare nel weekend”, anche se necessariamente sui concerti, gli spettacoli teatrali e i vernissage ai quali eravamo abituati dovremo metterci una pietra sopra ancora per un po’.

Ma ormai è un fiorire di iniziative che permettono di fruire digitalmente di percorsi artistici, con la tecnologia si può arrivare ovunque e abbattere ogni barriera: per cui, perché non approfittarne?

Cosa fare a Pavia nel weekend del 23 e 24 maggio

In periodo di emergenza sanitaria, con chiusura forzata di tutti gli spazi espositivi – permanenti e temporanei – e dei servizi al pubblico come biblioteche e archivi, anche il Settore Cultura del Comune di Pavia, con i Musei Civici e il Sistema Bibliotecario, ha aderito all’invito del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo, per portare l’arte e la cultura direttamente nelle case. A forza di hashtag (#stiamoacasa e #laculturanonsiferma) dal 16 marzo le pagine social Musei Civici di PaviaBiblioteca Bonetta e Archivio storico civico di Pavia e Biblioteca Ragazzi di Pavia sono animate da numerose iniziative.

Per i Musei Civici le proposte sono tre, sia su Facebook che su Instagram, tutte all’insegna del motto Non puoi venire in museo? Te lo raccontiamo noi!

1. Non avete visto la mostra? Ve la raccontiamo noi!

Una rubrica dedicata a chi non ha avuto la possibilità di visitare la mostra Oltre lo sguardo. Volti e ritratti nella pittura italiana tra Quattro e Cinquecento. Antonello da Messina a Pavia, con brevi video che mostrano in carrellata le opere esposte nelle sezioni della mostra, singoli post su alcuni capolavori, tra cui il Ritratto di ignoto marinaio in prestito dalla Fondazione Mandralisca di Cefalù, e il video di introduzione del prof. Carlo Federico Villa.

2. Museo in pillole

Una serie di approfondimenti dedicati a opere specifiche delle nostre collezioni, sia esposte sia nei depositi, con focus su personaggi come il marchese Luigi Malaspina di Sannazzaro, fondatore del patrimonio civico cittadino, sulle sue passioni e sui capolavori che ha collezionato e su altre opere provenienti da altre donazioni, come l’Accusa segreta di Hayez o il trittico l’Enigma umano di Giorgio Kienerk, opere ‘icona’ dei nostri musei.

3. Musei Civici di Pavia Art Challenge

Cogliendo spunto dalla sfida lanciata dal Getty Museum di Los Angeles e dal Rijksmuseum di Amsterdam, ripresa da altri musei italiani e dal Mibact con #lartetisomiglia, si propone al pubblico di ‘ricreare’ le opere d’arte preferite utilizzando gli oggetti a disposizione in casa. Si offre una galleria dei capolavori delle nostre collezioni. Le foto dei nuovi capolavori vengono pubblicate sulle pagine social, e chi otterrà più likes vincerà un catalogo e un’entrata ai musei in omaggio.

La Biblioteca Bonetta e l’Archivio storico civico propongono invece – su Facebook, sul canale YouTube, sul sito del Sistema Bibliotecario e attraverso la Newsletter che diventa settimanale – una serie di video, recensioni di libri e servizi online legati alla conoscenza e valorizzazione del proprio patrimonio, tra cui le nuove rubriche I tesori della Bonetta e Memoria d’inchiostro (all’interno di L’Archivio storico racconta).

La Biblioteca Ragazzi propone inoltre in forma virtuale, attraverso la propria pagina Facebook, il consueto appuntamento con le storie ad alta voce del fine settimana.

Si ricorda infine il servizio MedialibraryOnLine, che permette di leggere i quotidiani e scaricare gli ebook (e molto altro materiale digitale) direttamente da casa con computer, tablet e smartphone; chi non fosse ancora registrato può richiedere l’iscrizione scrivendo a bonetta@comune.pv.it

Diversi appuntamenti interessanti offerti anche daC’è splendore”: uno spazio virtuale tra teatro, letteratura, musica e cinema. Promosso dal Fraschini, è un gruppo Facebook animato da realtà e personalità che a Pavia si impegnano per creare e diffondere cultura. QUI gli appuntamenti, anche per il weekend.

Il Museo Kosmos propome Domenica 24 maggio ore 17.00 A SCUOLA DAGLI SQUALI una Visita-gioco virtuale per famiglie con bambini alla mostra SQUALI. Cosa abbiamo da imparare da questi amici dai denti aguzzi? Beh, per esempio che, nonostante il loro “spaventoso sorriso”, sono animali interessantissimi, spettacolari e che attaccano l’uomo molto raramente. PER TUTTI COLORO CHE NON HANNO POTUTO VEDERE LA MOSTRA DAL VIVO ECCO UNA VISITA VIRTUALE IN COMPAGNIA DI UNA DELLE GUIDE DEL MUSEO! Una visita guidata interattiva, arricchita da quiz ed esperimenti per comprendere bene il mondo degli squali e scoprire tante curiosità su queste affascinanti creature marine. La famiglia più veloce a risolvere la missione sottomarina avrà in regalo un BELLISSIMO “KOSMOS GADGET” che potrà essere ritirato in Museo alla riapertura! CLICCA QUI PER PRENOTARE ONLINE

Dopo mesi di chiusura, riaprono i Musei del Sistema Museale di Ateneo dell’Università di Pavia e domenica 24 maggio alle ore 11 vi propongono L’ORTO RITROVATO: una visita guidata, in tutta sicurezza, all’aperto e con un numero controllato di partecipanti distanziati secondo le note direttive sanitarie. Partendo dalla poesia del Roseto, una passeggiata tra storia e natura ci porterà a riscoprire le meraviglie dell’Orto Botanico dell’Università di Pavia. Ammireremo le diverse specie di piante presenti e scopriremo le loro strategie evolutive. Capiremo i legami tra piante e ambiente. Ci lasceremo sorprendere dalla bellezza. CLICCA QUI PER PRENOTARE ONLINE

Altri appuntamenti imperdibili

Ma non c’è solo Pavia… Stando ancora in semi-quarantena, con la fantasia (ma soprattutto grazie a Internet) possiamo permetterci di spaziare praticamente ovunque. Dove? Le possibilità sono davvero tantissime, nella nostra bellissima Italia, ma non solo.

Viaggio a Pompei

Perché non concedersi una viaggio (seppure virtuale) a Pompei? Grazie ai profili social ufficiali, è possibile quotidianamente visitare e ammirare le bellezze di Pompei  e seguire i lavori di restauro e manutenzione. Il sito web del Gran Palais di Parigi permette di vedere in anteprima, il video della futura mostra “Pompéi” che ha in programma. Ecco una pillola di ciò che potrete trovare nel sito.

Goditi Tiziano e Caravaggio

L’Accademia Carrara di Bergamo, con i progetti #vistadacasa e #museichiusimuseiaperti, racconta sul sito web e sui social, approfondimenti dedicati alla mostra “Tiziano e Caravaggio in Peterzano” e  alle collezioni permanenti del museo.

Oltre 750 opere del Museo Archeologico Nazionale di Napoli

Sul sito del Museo Archeologico Nazionale di Napoli è possibile visitare oltre settecentocinquanta opere, il direttore Paolo Giulierini racconta tre mostre che saranno presenti alla riapertura del museo, dedicate alla preistoria, agli etruschi e ai gladiatori.

Mudec: arte social

Anche il Mudec (Museo delle Culture) di Milano non si ferma e all’insegna di #MudecDelivery/L’arte a casa tua viene a domicilio nelle nostre abitazioni con un’infinità di contenuti speciali. Tramite i canali social la Collezione Permanente viene illustrata con videoclip, card animate, post divertenti, videointerviste e anteprime.

Scoprire Ercolano

Parco Archeologico Ercolano: attraverso i social andremo alla scoperta dell’antica Ercolano. Ogni mercoledì nuovi contributi metteranno in evidenza i valori culturali di un sito archeologico unico al mondo e patrimonio dell’umanità.

Il Palazzo d’Inverno e l’Hermitage

Il Palazzo d’Inverno di San Pietroburgo, maestosa residenza invernale dello zar, spalanca le sue porte all’Italia. Il video in lingua italiana, ci permette di visitare le sale più importanti e significative dell’Hermitage.

Racconti in tempo di peste

Come nel Decameron, sulla pagina Facebook di Racconti in tempo di peste, dallo scorso 9 Marzo 100 artisti hanno deciso di regalare la propria arte per 100 giorni. “Racconti in tempo di peste” presenta un’opera diversa ogni giorno alle 12.00.

Dentro la maestosa Venaria

La Reggia di Venaria di Torino, capolavoro indiscusso di Filippo Juvarra, potrà essere ammirata anche da casa: in qualsiasi momento della giornata ci si può lasciare trasportare dalle sue spettacolari scenografie di luce.

Tante iniziative online dalla Pinacoteca di Brera

Anche la pinacoteca di Brera si oppone al Coronavirus: oltre alle collezioni online, permette di ammirare centinaia di opere con foto ad altissima risoluzione. C’è inoltre un’iniziativa interessante e nuova: chi vuole conoscere la storia di un quadro o scoprire il lato ‘nascosto’ del museo, può guardare i video dal titolo “appunti per una resistenza culturale”, che dimostrano come combattere insieme permette di vincere.

Il Prado e il Louvre

Due fra le istituzioni museali più famose e iconiche del pianeta aprono le porte. E’ possibile effettuare un tour virtuale al Museo del Prado di Madrid una delle pinacoteche più importanti del mondo per visitare opere dei maggiori artisti italiani, spagnoli e fiamminghi, fra cui Beato Angelico, Andrea Mantegna, Raffaello Sanzio. Chiudiamo con la ciliegina sulla torta: una visita virtuale nelle sale espositive e le gallerie del Louvre, che ospita oltre 380.000 oggetti e opere d’arte.

TORNA ALLA HOME

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia